Cosa vogliono gli studenti filo-palestinesi che occupano le università?

Cosa vogliono gli studenti filo-palestinesi che occupano le università?
Descriptive text here
-

Azad frequenta un master in filosofia politica alla Sorbona. Questo lunedì mattina, 29 aprile 2024, mentre si recava come al solito all’università, è stato sorpreso di scoprire che il cortile dell’università era occupato da alcune dozzine di studenti che avevano piantato lì le tende e sventolavano bandiere palestinesi. Insieme a molti altri, Azad si unì a loro.
“L’università è uno spazio politico”,
dice, ricordando l’occupazione della Sorbona nel 1968.

Come allora, la polizia ha sfrattato rapidamente gli occupanti, ma senza arresti, e il rettorato ha annullato le lezioni e gli esami che avrebbero dovuto svolgersi quel giorno. Nel pomeriggio, la mobilitazione si è trasformata in una manifestazione in Place de la Sorbonne, davanti all’emblematico edificio dell’università, ma fuori da essa.

A New York, Londra o Stoccolma

È qui che incontriamo Azad in mezzo a una folla di poche centinaia di giovani circondati da un grande sistema di sicurezza. Mettendo in mostra un adesivo
“Boicottare Israele”, dice di sentirsi a proprio agio con le richieste cantate: “Assassino israeliano, criminale israeliano” E “Liberare la Palestina”. Se le accuse sono gravi, l’atmosfera è piuttosto bonaria. A parte qualche parola ostile nei confronti dei giornalisti di BFM TV, gli altri giornalisti sono i benvenuti.

Gli studenti ripetono semplicemente il

-

PREV Secondo un sondaggio, le aspettative di inflazione svedese sono inferiori all’obiettivo della Riksbank
NEXT La scienza restaurata sul telescopio spaziale Hubble dopo il problema tecnico del giroscopio