L’alleato di Trump se la prende con David Cameron per aver “fatto lezione” agli Stati Uniti – POLITICO

L’alleato di Trump se la prende con David Cameron per aver “fatto lezione” agli Stati Uniti – POLITICO
L’alleato di Trump se la prende con David Cameron per aver “fatto lezione” agli Stati Uniti – POLITICO
-

Colby ha servito sotto Trump come vice segretario aggiunto alla difesa per la strategia e lo sviluppo delle forze dal 2017 al 2018 ed è fortemente indicato per un ruolo di alto livello in caso di vittoria repubblicana nelle elezioni americane di novembre. Attualmente dirige la Marathon Initiative, un think tank di politica estera influente all’interno del partito repubblicano e nella cerchia ristretta di Trump.

È anche uno dei principali critici dell’ultimo pacchetto di aiuti militari statunitensi all’Ucraina, approvato dal Congresso il mese scorso con il forte sostegno del governo britannico. Cameron si è recato personalmente al Congresso e ha incontrato Trump nel suo resort di Mar-a-Lago prima del voto, per supplicare i repubblicani di sostenere il pacchetto.

Colby ha detto alla conduttrice di Power Play, Anne McElvoy, che i viaggi di Cameron a Washington DC per sollecitare il Congresso ad approvare i 61 miliardi di dollari di aiuti equivalgono a un “intervento sorprendente nel sistema americano… voglio dire, parliamo di interferenze straniere”.

Il governo britannico e l’ambasciata a Washington hanno investito molto nella difesa personale e nei contatti del ministro degli Esteri per consolidare il sostegno all’Ucraina al Congresso. Ciò non ha fatto scalpore con Colby, che ha mostrato irritazione in alcuni ambienti repubblicani per questa tattica, nonostante l’incontro di Cameron con Trump.

“Cameron trova ogni opportunità per fare morale agli americani dopo essere stato responsabile del taglio dell’esercito britannico e dell’abbraccio del panda della Cina all’inizio degli anni 2010. Quindi è davvero il massimo dell’audacia per una persona simile venire a leggerci”, ha continuato Colby.

Parole incoraggianti per David Lammy

Parole incoraggianti sono state invece rivolte all’omologo del ministro degli Esteri. “Lammy sta delineando una visione più compatibile con ciò di cui parlano le persone come me, ovvero un aumento della difesa, una maggiore attenzione del Regno Unito all’Europa. Preferirei avere molte meno chiacchiere e arringhe e più consegne”, ha detto Colby.

-

PREV Incidente mortale a Matane | Radio-Canada
NEXT Calcio – Ligue 2. Possibile proseguimento, Thomas Callens titolare, Lucas Buades assente…: cosa sapere prima di Rodez