Il governo del NSW adotta misure urgenti per riparare il sistema di affidamento

Il governo del NSW adotta misure urgenti per riparare il sistema di affidamento
Il governo del NSW adotta misure urgenti per riparare il sistema di affidamento
-

La revisione esaminerà l’eccessivo affidamento agli alloggi di emergenza e indagherà su come il denaro dei contribuenti viene speso dai fornitori non governativi.

Il rapporto dell’Advocate for Children and Young People (ACYP) è una raccolta di storie di prima mano di giovani collocati in hotel e motel e altri accordi di emergenza ad alto costo (HCEA) dopo essere stati allontanati dalle loro famiglie.

L’ACYP ha condotto 19 udienze private in tutto lo stato in aree tra cui Bathurst, Dubbo, Forbes, Northern Rivers, Central Coast, Wollongong, Western Sydney e Inner West. I giovani hanno descritto un sistema in cui venivano lasciati soli in alloggi di emergenza in situazioni estremamente pericolose.

Un giovane descrive la propria esperienza in un alloggio di emergenza come se lo avesse fatto sentire come un “cane spostato da una gabbia all’altra”.

“Ero solo io in giro da solo… adulti adulti drogati, senzatetto, persone con malattie mentali… era disgustoso”, ha detto un giovane.

Un altro ha descritto di essere stato ricoverato d’urgenza dall’età di 10 o 12 anni, “solo in motel, parcheggi per roulotte, qualunque cosa riescano a trovare… è piuttosto brutto. Mi hanno messo in stanze da 99 dollari a notte, e stavo in una stanza e allora gli operai sarebbero 10 stanze più in basso.”

Un altro ha detto: “Dopo un po’ ho ricominciato a giocare con i miei Lego, ma ci è voluto circa un mese e mezzo prima che iniziassi a fare qualsiasi cosa oltre a sedermi lì e piangere”.

Queste storie sono esempi scioccanti di un sistema in cui l’uso di misure di emergenza è salito alle stelle, provocando una spirale di crisi di bilancio per l’assistenza fuori casa combinata con un peggioramento dei risultati per i bambini e i giovani vulnerabili.

Gli HCEA possono costare fino a 2 milioni di dollari all’anno per ogni bambino, costando ai contribuenti più di 38.000 dollari a settimana. In confronto, un bambino in affidamento costa allo Stato un massimo di 74.000 dollari all’anno, ovvero poco più di 1.400 dollari a settimana.

Il governo del NSW ha iniziato a lavorare per affrontare il costo degli alloggi di emergenza attraverso un team dedicato che sposta i bambini dagli HCEA a strutture più adeguate. Ciò ha comportato una diminuzione del 16% del numero di bambini negli HCEA, da 506 bambini il 2 novembre 2023 a 427 il 31 marzo 2024.

Il rapporto dell’ACYP, intitolato Moving Cage to Cage: An interim report of the Special Inquiry into children and young in accoglienza eterofamiliare, sarà pubblicato oggi mentre i risultati finali dell’indagine speciale dovrebbero essere presentati al Parlamento del NSW a metà del 2024.

Il Ministro per le Famiglie e le Comunità, Kate Washington, ha dichiarato:

“Questo rapporto è straziante; le storie di questi ragazzi sono strazianti.

“Come Ministro e come mamma sono inorridita nel sentire che ci sono bambini nel sistema di protezione dell’infanzia che si sentono come animali, che vengono spostati da una gabbia all’altra.

“Ma è importante sentire la voce di questi bambini, ascoltare e agire.

“Sotto il precedente governo, l’uso di hotel e motel per i bambini vulnerabili era salito alle stelle, e il sistema di protezione dell’infanzia era andato fuori controllo.

“Abbiamo iniziato il lavoro per riparare il sistema, ma abbiamo una lunga strada da percorrere per garantire i migliori risultati per i giovani e i contribuenti.

“La nostra revisione urgente scoprirà come possiamo dare ai bambini vulnerabili il futuro che meritano, a cominciare da una casa stabile e amorevole invece che da hotel e motel con turnisti a rotazione”.

L’avvocato difensore dei bambini e dei giovani, Zoë Robinson, ha dichiarato:

“In qualità di difensore dei bambini e dei giovani del NSW, non vedo l’ora di lavorare con il governo e la comunità del NSW, per garantire che a tutti i bambini e i giovani in strutture di accoglienza venga data ogni opportunità di prosperare, in ambienti sicuri e premurosi.

“La risposta odierna del governo del NSW riconosce il potere di ascoltare i bambini e i giovani e di comprendere come le decisioni influiscono sulle loro vite.

“I bambini e i giovani che hanno condiviso le loro storie con l’Inchiesta Speciale vogliono stabilità e cure. Le prove ricevute fino ad oggi evidenziano che gli accordi ad alto costo e gli accordi di accoglienza eterofamiliare sono chiaramente ben al di sotto di ciò.

“Credo che sia necessario un lavoro continuo per garantire che le voci dei bambini e dei giovani in accoglienza siano incluse nella politica e portate al governo, e continuerò a impegnarmi con i bambini e i giovani fino a quando il rapporto finale dell’inchiesta speciale non sarà presentato nel NSW Parlamento entro la fine dell’anno”.

-

PREV DIRETTO. Guerra in Ucraina: “Gli invasori stanno perdendo la fanteria e l’equipaggiamento”, assicura Volodymyr Zelenskyj
NEXT Lens – Montpellier: a che ora e su quale canale vedere la partita in diretta?