Enrique crede che la sua squadra non abbia nulla da perdere al ritorno

Enrique crede che la sua squadra non abbia nulla da perdere al ritorno
Enrique crede che la sua squadra non abbia nulla da perdere al ritorno
-

Nell’andata delle semifinali di Champions League, il PSG ha perso in campo al Signal Iduna Park contro il Borussia Dortmund (1-0). I parigini dovranno ribaltare la situazione martedì sera al Parco dei Principi.

Questo mercoledì sera, il PSG si stava trasferendo a Dortmund come parte della semifinale di andata del Champions League. Per questo incontro, Luis Enrico aveva deciso di schierare gli undici titolari che avevano ampiamente battuto il FC Barcelona nel ritorno dei quarti (1-4). Ma stasera il risultato non è stato lo stesso, il PSG perdendo sul prato del Signal Iduna Park (1-0). Al termine dell’incontro, al microfono di Canale Piùl’allenatore spagnolo ha analizzato questa sconfitta prima di guardare alla partita di ritorno Parco dei Principi Martedì sera.

Vedi anche: Hakimi ha fiducia nella sua squadra per ribaltare la situazione

canalsupportTers.com

“A Parigi saremo molto forti”

È il calcio. Molte volte è meraviglioso e altre volte succede e basta. Ovviamente avremmo preferito essere in una situazione migliore, ma dobbiamo analizzare le occasioni di entrambe le squadre ed è stata una partita equilibrata. Il posizionamento di Dembelé ? Ousmanecon il suo modo di difendere, sapevamo che avrebbe potuto difendere Emre Can. E con i tre attaccanti, con tre difensori e un perno, volevamo un po’ più di profondità e bloccare i lanci lunghi Pacchetto completo. Notizie da Lucas Hernandez ? Non ho notizie sullo stato di salute di Lucas Hernandez. Non sembra molto positivo, ma aspetteremo che il medico lo analizzi. Manterrai il sorriso per la partita di ritorno? Certo. È chiaro che tutti sapevano che sarebbe stata difficile, è una semifinale Champions League. Lo spogliatoio è un po’ intaccato perché avevamo anche due postazioni. Abbiamo visto i nostri 3.000 tifosi che ci hanno sostenuto durante tutta la partita, dobbiamo riconoscere che è uno stadio eccezionale, che ha saputo sostenere la sua squadra, ma Parigisaremo molto forti e non avremo nulla da perdere. »

-

PREV Aumenta il prezzo degli abbonamenti allo Stade Rennais: come si giustifica?
NEXT La famiglia reale rinvia i suoi impegni: è minacciato l’arrivo di Carlo III in Francia?