Cab Cab e il suo umorismo che esplode al Festival della Commedia di Dinard

Cab Cab e il suo umorismo che esplode al Festival della Commedia di Dinard
Cab Cab e il suo umorismo che esplode al Festival della Commedia di Dinard
-

Eccentrico, pazzo, clownesco… Difficile descrivere l’apparizione sul palco di Cab Cab, il comico del Finistère che ha partecipato alla 25e edizione del Festival della Commedia di Dinard (Ille-et-Vilaine). Quello che è certo è che il pubblico si è fatto una bella risata. E anche la giuria perché è stata lei ad aggiudicarsi la Violetta d’Oro, martedì 30 aprile 2024 sera, al termine del festival.

Leggi anche: “Le donne hanno aperto la strada”: sul palco del Festival della Commedia di Dinard, sono loro ad aprire la strada

Con divagazioni a cascata e intonazioni precise, l’artista ha portato con sé il pubblico del festival. “Il mio personaggio è una parte di me. Ma non sono così 24 ore su 24.”assicura il comico dopo la sua apparizione sul palco.

Per lei, il desiderio di condividere la sua follia e il suo umorismo è arrivato quando era studentessa di giurisprudenza. “Ho partecipato ad un concorso di eloquenza. Questo è stato il fattore scatenante. Poi ho continuato con i corsi di caffè-teatro. » Pubblica anche video su Instagram e il suo stile colpisce nel segno. “Gli abbonati mi hanno detto di fare le mie battute nella vita reale. Quindi ci ho provato. »

“Non mi interessa la concorrenza”

A Dinard, Cab Cab mescolava nuove battute e vecchi sketch. “Non scrivo molto. È nella mia testa”confida l’artista che si adatta e non esita a improvvisare. “A volte vado al mio mundo paralelo. » Digressioni che padroneggia alla perfezione.

Il comico ha approfittato della sua visita a Dinard per incontrare gente. “Non mi interessa la concorrenza. Ma durante questo tipo di eventi ci sono anche altri vantaggi. » Teatro, cinema, Cab Cab ha tanti desideri. “Finché posso recitare come un clown, lo adoro. »

-

PREV Il team Trump afferma che il giudice dei documenti riservati Aileen Cannon è una “manna dal cielo”
NEXT Perché Megalopoli non ha quasi mai visto la luce?