In Alvernia i vulcani non sono poi così estinti!

In Alvernia i vulcani non sono poi così estinti!
In Alvernia i vulcani non sono poi così estinti!
-

Le destinazioni vulcaniche sono ancora più affascinanti che mai. Vulcania, creata da Valéry Giscard d’Estaing – di cui a maggio si celebra il cinquantesimo anniversario delle elezioni – naviga con successo sulla crosta terrestre…

Inviato speciale a Saint-Ours

La catena dei Puys, che si vede dal treno proveniente da Parigi, si staglia nella pianura come una nuda barriera, le cui forme morbide si confondono in ottanta vulcani. Il più alto di essi è il Puy de Dôme (1.465 metri sul livello del mare), la cui forma iconica domina la città di Clermont-Ferrand. Ed è proprio alle porte del capoluogo dell’Alvernia che si estende il territorio di Terra Volcana, di cui quest’anno si celebra il quinto anniversario. Un insieme di una cinquantina di comuni, fortemente legati al passato vulcanico della regione.

Nel suo cuore, emergente da una strada forestale, batte quello di Vulcania. L’unico parco tematico sui vulcani in Europa. Ciò che vediamo per la prima volta è un cono d’oro e cemento, lanciato verso il cielo a 25 metri di altezza, a cui fa riscontro in un audace gesto architettonico un cratere profondo 30 metri. L’opera è di Hans Hollein, l’architetto austriaco incaricato dello sviluppo di Vulcania…

Questo articolo è riservato agli abbonati. Ti resta il 91% da scoprire.

Vuoi leggere di più?

Sblocca immediatamente tutti gli oggetti.

Già iscritto? Login

-

PREV dopo l’attacco russo ad un supermercato, il bilancio delle vittime sale a 11
NEXT Calcio – Ligue 2. Possibile proseguimento, Thomas Callens titolare, Lucas Buades assente…: cosa sapere prima di Rodez