La prigione di Nador nega le accuse di “violenza” e “negligenza” – Telquel.ma

-

Dn un chiarimento, l’Amministrazione penitenziaria ha precisato che il primo caso di morte riguarda il detenuto (SB), di anni 72, il cui decesso è avvenuto presso l’ospedale dove era stato ricoverato d’urgenza in stato di svenimento, sapendo che l’individuo in questione era già stato ricoverato trasferito tre volte, l’ultima delle quali il 24 aprile 2024, in un ospedale esterno”,a seguito di un notevole calo di peso”.

La stessa fonte ha precisato che il detenuto in questione non era mai stato ricoverato nell’infermeria di questo istituto penitenziario, aggiungendo che l’autopsia non ha rivelato la presenza di alcuna traccia di violenza o di colpi sul suo corpo. Di conseguenza, sottolinea l’amministrazione penitenziaria, le accuse di presunta violenza contro di lui sono “infondato”.

Per quanto riguarda la morte di un detenuto di nazionalità guineana, la stessa fonte indica che tale morte risale al 29 ottobre 2023, precisando che l’uomo in questione è morto all’ospedale provinciale di Nador dove era stato ricoverato, il 26 ottobre 2023, “per disturbi intestinali”.

Il detenuto in questione era già stato trasferito più volte in un ospedale esterno ed era stato sottoposto a diversi esami medici”,contrariamente a quanto affermato nei suddetti articoli secondo cui sarebbe stato vittima di negligenza”, conclude l’amministrazione penitenziaria.

(con MAPPA)

-

PREV Il prezzo di questa maglia iconica scende con la stessa rapidità delle sue scorte con questo sconto senza precedenti
NEXT “Ci sono buone probabilità che sia l’ultima”: verso il ritiro dopo il Roland-Garros per Rafael Nadal?