“Il druidismo e la spiritualità celtica sono mezzi per i loro seguaci per riconnettersi con una terra e tradizioni ritenute ancestrali”

-
>>

Circa 300 druidi e neopagani si sono riuniti il ​​21 marzo 2023 nel sito di Stonehenge, in Inghilterra, per celebrare l’equinozio di primavera. (Foto di Rufus Cox/Getty Images) RUFUS COX / IMMAGINI GETTY

[Marc Bonomelli est journaliste indépendant, spécialisé dans l’étude du fait religieux et des nouvelles spiritualités. Auteur des Nouvelles Routes du soi. En immersion chez les nouveaux spirituels (Arkhê, 2022, 320 pages, 19,90 euros), il analyse dans une chronique mensuelle la spiritualité foisonnante de notre époque et la manière dont elle se réinvente. Des « néodruides » aux « soul surfers », ces nouvelles « routes du soi » semblent traverser tous les domaines, de la santé à la politique, en passant par le numérique, le développement personnel et, bien sûr, les religions.]

1ehm A maggio, come ogni anno, Pascal Pticalou, francese residente in Quebec (Canada), celebrerà Beltane, festa di origine celtica che segna l’ingresso nella “stagione limpida”.

Al termine di cinque anni di addestramento presso l’Ordine dei Bardi, Ovati e Druidi (OBOD, con sede in Inghilterra), questo sessantenne è stato riconosciuto come Druido. All’inizio di maggio si lascerà impregnare dell’abbondanza “della vita che comincia a diffondersi nella natura”confida. “Trasponiamo questa meditazione su noi stessi per vedere cosa, in noi, può emergere e svilupparsi nella nostra vita”in armonia con l’inizio della stagione limpida.

Beltane è quindi una delle otto grandi celebrazioni che costituiscono la ruota dell’anno celtico, compresi i momenti salienti come i solstizi o gli equinozi, e corrispondenti ai cambiamenti di stagione e alle fasi agricole (raccolte, raccolti, ecc.).

Leggi anche: Articolo riservato ai nostri abbonati Nuove spiritualità: “Yogi, meditatori, neo-streghe, sciamani… Dietro un’apparenza eterogenea emerge un insieme coerente di dottrine”

Aggiungi alle tue selezioni

Se alcune di queste feste sono giunte fino a noi nella loro versione cristianizzata (si pensi ai fuochi di San Giovanni, nel periodo del solstizio), i movimenti neopagani le hanno riportate in auge, soprattutto a partire dal XX secolo.e secolo, queste date mettono la natura sotto i riflettori. Tra questi movimenti, il neo-druidismo, una ricostruzione iniziata nel XVIII secoloe secolo della religione degli antichi Celti, polena.

“Maggiore consapevolezza ambientale”

Lasciando che il suo intuito – una facoltà sacra sul suo cammino – diriga i rituali di Beltane, Pascal Pticalou utilizzerà un quadro trasmesso dall’OBOD, che non è privo di somiglianze con la liturgia utilizzata da altri movimenti spirituali contemporanei, dal neosciamanesimo ai movimenti delle streghe.

Leggi anche | Il druido, questo filosofo

Aggiungi alle tue selezioni

Troviamo, ad esempio, la materializzazione di un cerchio di protezione, uno spazio sacro dove officierà il praticante, e l’invocazione di “quattro elementi” (terra, aria, fuoco, acqua) associati ai punti cardinali e rappresentati da oggetti posti sull’altare (candele, ciotole d’acqua, incenso), nonché offerte per gli antenati e le divinità del pantheon celtico. Il nome Beltane è anche associato a Belenos, dio gallico del sole.

Ti resta il 58,13% di questo articolo da leggere. Il resto è riservato agli abbonati.

-

PREV Ponte di maggio: le imprese della Côte-d’Or devono adattarsi
NEXT Ucraina: ex mercenario russo graziato per i suoi servizi al fronte, ma processato per abominevole omicidio commesso in patria