“È una mania tra tutti gli istriani”: la città pronta a prendere fuoco per il passaggio della fiamma olimpica

“È una mania tra tutti gli istriani”: la città pronta a prendere fuoco per il passaggio della fiamma olimpica
“È una mania tra tutti gli istriani”: la città pronta a prendere fuoco per il passaggio della fiamma olimpica
-

Domenica prossima, 12 maggio, la fiamma olimpica passerà per Istres. Questa sarà la seconda volta che si fermerà in città, dopo il 30 gennaio 1992 poco prima delle Olimpiadi invernali di Albertville. Istres è uno dei 7 comuni delle Bouches-du-Rhône scelti tra i 76 che avevano presentato domanda, e più precisamente delle quattro città del grande convoglio, con Cassis, Aix-en-Provence e Arles. Il piccolo convoglio riguarda Miramas, Port-Saint-Louis-du-Rhône e Eygalières.

È una felicità e una gioia ricevere la fiamma olimpica. Le Olimpiadi rappresentano la solidarietà e la fraternità. Vogliamo festeggiare e vivere questo grande evento“, sottolinea Patricia Santini, vicesindaco di Istres responsabile per lo sport. Spiega perché la città ha chiesto di ospitare la fiamma: “Vedere la fiamma non capita tutti gli anni. La nostra città è animata da anni dallo sport. Stiamo vivendo l’Olimpismo. I valori dei Giochi Olimpici rappresentano lo spirito degli istriani. Per noi è importante che la fiamma olimpica passi per Istres. Ha molto senso mostrarlo ai nostri cittadini, è per loro e grazie a loro se facciamo tutto questo. È una mania di tutti gli istriani.

Terra dei Giochi 2024

Tanto più che Istres è stata votata due volte come la città più sportiva della Francia. “Per il Comitato Organizzatore dei Giochi Olimpici, Istres è considerata una città sportiva, con una reputazione di alto livello da molto tempo. Il passaggio della fiamma a Istres gli sembra essenziale. È un orgoglio“, aggiunge Jacques Delannoy, direttore sportivo della città. Secondo lui, Istres è rinomata per la sua cultura, le sue feste, i suoi eventi e le sue ferie. “Abbiamo questo know-how. Vogliamo fare qualcosa di grandioso e unirci attorno alle Olimpiadi del 12 maggio e ai Giochi Paralimpici del 28 agosto“, dichiara Jacques Delannoy.

Etichettata come città attiva e sportiva e Terra dei Giochi 2024, Istres promuove lo sport e i Giochi Olimpici e Paralimpici attraverso eventi e introduzioni allo sport. Così, l’intera città si sta preparando da diversi mesi ad accogliere la fiamma. Per l’organizzazione di questo grande evento, circa 200 persone saranno mobilitate il 12 maggio per rendere questa celebrazione una giornata indimenticabile. La città spera di accogliere tra i 12.000 e i 15.000 visitatori. Questa giornata memorabile inizierà alle ore 10 con l’inaugurazione della statua Venere nella fiammaofferto dal Dipartimento delle Bocche del Rodano, alla rotonda Lucie-et-Raymond-Aubrac.

-

PREV Nadal LIVE: Lo shock che provano tutti per ora!.. Segui con noi il possibile der’ di Nadal
NEXT L’avanzata dell’estrema destra sconvolgerà gli equilibri al Parlamento europeo? fai le tue domande