Le azioni rimbalzano mentre si allentano i timori in Medio Oriente; le valute rimangono stabili

Le azioni rimbalzano mentre si allentano i timori in Medio Oriente; le valute rimangono stabili
Le azioni rimbalzano mentre si allentano i timori in Medio Oriente; le valute rimangono stabili
-

Lunedì i titoli dei mercati emergenti hanno iniziato la settimana in rialzo in quanto si sono attenuati i timori di un conflitto più ampio in Medio Oriente, mentre le valute sono rimaste stabili.

L’indice MSCI delle azioni dei mercati emergenti ha guadagnato lo 0,6% alle 8.33 GMT, dopo essere sceso del 3,6% la scorsa settimana, la settimana peggiore da giugno dello scorso anno, in un contesto di tensioni in Medio Oriente aumentate a seguito dell’attacco di Israele all’Iran.

Da allora i mercati sensibili al rischio si sono calmati dopo che Teheran ha minimizzato l’incidente e ha indicato che non stava pianificando ritorsioni.

L’indice Hang Seng è salito dell’1,8% dopo che venerdì l’autorità di regolamentazione cinese ha dichiarato che renderebbe più semplice per le principali società cinesi quotarsi a Hong Kong ed espandere il sistema di investimenti transfrontalieri Stock Connect per promuovere lo status di Hong Kong come centro finanziario globale.

Tuttavia, l’indice CSI 300 e l’indice Shanghai Composite hanno chiuso in ribasso dello 0,3% e dello 0,7%, mentre lo yuan ha toccato il minimo di cinque mesi contro il dollaro.

Pechino ha inoltre lasciato invariati i tassi di riferimento sui prestiti durante la fissazione mensile, in linea con le aspettative del mercato.

Nella regione, l’indice MSCI dei titoli azionari asiatici, escluso il Giappone, ha guadagnato lo 0,8%, con i titoli sudcoreani in rialzo dell’1,5% grazie al forte impegno del ministro delle finanze del paese a portare avanti le riforme aziendali.

In Europa centrale, lo zloty polacco ha perso lo 0,3% contro l’euro dopo che la produzione industriale è scesa più del previsto a marzo, mentre i prezzi alla produzione, l’occupazione e i salari sono rimasti sostanzialmente in linea con le aspettative.

Il fiorino ungherese è salito prima della decisione sul tasso di martedì.

“Sebbene i dati sull’inflazione (ungherese) continuino a essere deboli, con l’IPC complessivo sceso al +3,6% su base annua a marzo, il fiorino rimane il vincolo vincolante sul ritmo dei tagli dei tassi”, hanno affermato in una nota gli economisti di Goldman Sachs. aggiungendo che si aspettano che la banca centrale tagli i tassi di 50 punti base.

Entro questa settimana sono attese anche le decisioni delle banche centrali di Indonesia, Turchia, Ucraina e Russia.

L’Ucraina è anche pronta a inviare agli obbligazionisti internazionali una proposta di piano per ristrutturare il suo debito di 20 miliardi di dollari entro l’inizio di maggio, hanno detto a Reuters due fonti vicine alla situazione.

Il paese devastato dalla guerra ha lavorato per risanare le sue finanze, anche se lo slancio ha accelerato dopo che la Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti ha approvato sabato un pacchetto legislativo che fornirà all’Ucraina aiuti umanitari per un importo di 60,84 miliardi di dollari.

Il pacchetto legislativo da 95 miliardi di dollari prevede inoltre 26 miliardi di dollari per Israele e 8,12 miliardi di dollari per l’Indo-Pacifico.

L’indice valutario dei mercati emergenti è rimasto praticamente piatto, dopo aver registrato la seconda perdita settimanale consecutiva venerdì.

Altrove, l’Angola spera di ritornare sui mercati obbligazionari internazionali quest’anno con un’obbligazione da 1 miliardo di dollari, ha detto a Reuters il ministro delle Finanze Vera Daves de Sousa.

Il Sudafrica si trova ad affrontare rischi di inflazione, ha affermato il governatore della Banca centrale Lesetja Kganyago.

Il rand si è deprezzato nei confronti del dollaro e ha perso quasi il 4,3% dall’inizio dell’anno.

PUNTI SALIENTI :

** Il Ministro delle Finanze del Ghana attende un memorandum d’intesa con i finanziatori bilaterali a maggio

**La banca centrale del Vietnam rinvia l’asta dell’oro per mancanza di interesse

**Il Vietnam si appresta a lanciare un nuovo sistema di negoziazione azionaria

-

PREV Ebrahim Raïssi: Il presidente iraniano trovato morto, quali potrebbero essere le conseguenze?
NEXT Calcio – Ligue 2. Possibile proseguimento, Thomas Callens titolare, Lucas Buades assente…: cosa sapere prima di Rodez