Nonostante il notevole aumento dei prezzi, i belgi sono grandi appassionati di cucina: come si spiegano questi costi?

Nonostante il notevole aumento dei prezzi, i belgi sono grandi appassionati di cucina: come si spiegano questi costi?
Nonostante il notevole aumento dei prezzi, i belgi sono grandi appassionati di cucina: come si spiegano questi costi?
-

Acquistare una cucina attrezzata, una scelta non sempre facile da compiere. Molti belgi si informano in media 5 mesi prima dell’acquisto e pagano in media 15.000 euro per la loro nuova cucina. Ma oggi trovarne uno economico è raro. Cosa giustifica questi prezzi a volte molto alti? Come abbassare la bolletta?

Per la loro nuova casa Fabiana e il suo compagno cercano una cucina. Un progetto da guardare in ogni dettaglio, soprattutto una volta noto il prezzo. “È più costoso di quanto pensassi. Non sapevo assolutamente nulla di cucine, è una sorpresa“, dice Fabiana.

Una cucina con isola costerebbe in media 17.000 euro. Dietro questo costo: i prezzi dei materiali che restano più alti del 35% rispetto a marzo 2020. Quindi per ridurre la bolletta: la scelta dei mobili fa la differenza. Il prezzo di due cucine simili può variare di quasi il 30%. “Per prima cosa proporremo una cucina bianca, senza maniglie. Poi ci spostiamo verso qualcosa di più personalizzato“, spiega Luigi Vella, amministratore di Vanden Borre Kitchen. “Quando si aggiungono maniglie impiallacciate in rovere e si regola l’altezza delle ante, il prezzo varia“.

L’introduzione della concorrenza può anche ridurre il conto finale. “Abbiamo un team presso l’ufficio centrale che analizza il mercato. A seconda del prezzo di mercato, ci adatteremo e ci allineeremo al prezzo più economico“, precisa Luigi Vella. Questa caccia ai costi aiuta a fidelizzare il cliente. Qui si vendono 3.000 cucine all’anno, a prezzi che variano dai 10.000 ai 30.000 euro.

Il gusto del su misura

In caso di aumento dei prezzi, il controllo della produzione delle materie prime consente inoltre ai progettisti di cucine di essere più flessibili. In questo laboratorio assembliamo cucine da quasi 40 anni.”Non lavoriamo con nessun intermediario. Acquistiamo tutto da soli, pannelli, materiali per realizzare le nostre porte. Gestiamo tutto, dalla A alla Z“, spiega Nicolas Damoiseau, amministratore di Mi-bois.

In totale: 120 e 135 cucine prodotte all’anno. Modelli di fascia alta, interamente realizzati su misura, da 25 a 60.000 euro. Ma il capo ci assicura: i suoi modelli sono di buona qualità: “Potremo spingerci oltre nella scelta dei materiali. È molto più personalizzata ed elaborata rispetto alle cucine prodotte in serie“.

Anche se i prezzi sono più alti, il mercato delle cucine componibili rimane molto vivace. La domanda è in costante aumento. “Rispetto a prima abbiamo qualcosa di più aperto, di più amichevole. Le persone vogliono condividere questa stanza quando cucinano con i loro amici, familiari“.

I belgi amano le cucine: ogni anno ne vengono vendute quasi 176.000.

le nostre cucine attrezzate per la vita quotidiana

-

PREV Un giocatore del PSG più vendicativo che mai per il Dortmund!
NEXT France Télévisions fermerà “Numeri e Lettere” all’inizio dell’anno scolastico