Produttori risarciti per 14 milioni dall’assicurazione agricola (CNAAS)

Produttori risarciti per 14 milioni dall’assicurazione agricola (CNAAS)
Produttori risarciti per 14 milioni dall’assicurazione agricola (CNAAS)
-

La Compagnia nazionale di assicurazione agricola del Senegal (CNAAS) indennizza i produttori di 21 gruppi PADAER II con 14 milioni di franchi CFA nel contesto del cambiamento climatico. Ai produttori della regione di Kolda sono stati così donati 21 milioni di franchi CFA. E questi sono gli ultimi assicurati per l’anno 2023 che hanno appena ricevuto il loro indennizzo finanziario. Oggi l’assicurazione agricola sta diventando una realtà a Fouladou con azioni di sensibilizzazione che hanno contribuito a rimuovere ogni pregiudizio sull’assicurazione.

In questo senso, Omar Cissé Sow, ingegnere agrario (direttore tecnico e commerciale/CNAAS) ritiene che gli importi rimessi dimostrino l’appropriazione dell’assicurazione agricola. Nella stessa dinamica, dice Abdoul Latif Diallo, conduttore di Padaer 2/Kolda, sostiene che con il cambiamento climatico, l’assicurazione agricola deve essere al centro del sistema agricolo per la felicità del produttore.

Per Cheikh Oumar Baldé, vicepresidente dell’Unione delle cooperative agricole di Kolda, “è una manna dal cielo per noi ricevere questo risarcimento di fronte al cambiamento climatico che sta diventando una realtà a Fouladou. In questo senso, l’assicurazione agricola arriva al suo momento e oggi spartiremo una somma significativa. Allo stesso tempo ringrazio la Padaer attraverso il suo responsabile dell’antenna, il signor Diallo e il CNAAS. Per questo invito i produttori ad assumersi la responsabilità dell’assicurazione agricola contro il cambiamento climatico.

Questo incontro ha permesso anche di fare il punto sulla campagna 2023 nel contesto delle assicurazioni agricole. Si tratta quindi di un secondo gruppo che è stato appena risarcito poiché altri sono già stati risarciti per la prima campagna. In questo senso l’assicurazione agricola riguarda il deficit di pioggia, di rendimento, la morte di animali o lo spreco di attrezzature di lavoro.

Secondo Omar Cissé Sow, “con queste azioni, il CNAAS ha dimostrato che l’assicurazione agricola è una realtà. In questo senso invito i produttori a farla propria perché è una struttura statale e non privata. Quindi, il La CNAAS intende sostenere i produttori in questa dinamica e in questa scia il produttore dà solo il 50% e il resto se ne occupa la CNAAS a tassazione zero.

I settori di intervento delle assicurazioni agricole sono l’agricoltura, l’allevamento e la pesca. Per Abdoul Latif Diallo, “oggi siamo in un laboratorio di valutazione con il nostro partner CNAAS. Ed ​​è un partenariato che ha dato i suoi frutti con il risarcimento delle organizzazioni contadine del programma per circa 14 milioni sulla produzione agricola. In questo senso , invito i produttori a garantire la loro produzione di fronte al cambiamento climatico…”

-

PREV Canale, streaming, dove guardare la partita del FC Barcelona in Francia? Calcio |
NEXT il suo percorso ha incrociato quello di Saint-Lô