Rheinau: Il gommone viene trascinato nella diga – manca una persona

Rheinau: Il gommone viene trascinato nella diga – manca una persona
Rheinau: Il gommone viene trascinato nella diga – manca una persona
-

Martedì sera intorno alle 21:30 due persone si trovavano sul Reno con un materasso gonfiabile e forse un gommone, in direzione della diga vicino a Rheinau. Come scrive il corpo dei vigili del fuoco volontari di Jestetten, le due persone hanno cercato di scappare verso la riva dopo essersi rese conto della loro situazione pericolosa, ma non ce l’hanno fatta e sono state travolte dalla diga.

Una delle due persone, una svizzera di 28 anni, è emersa da sotto la chiusa ed è stata salvata dall’acqua da un passante. Secondo i vigili del fuoco volontari di Jestetten, il passante era un membro dei vigili del fuoco di Weinland, che appartiene al gruppo di barche ed è un bagnino addestrato. Il soccorritore si trovava lì per caso con la sua bici e si è accorto della situazione.

La donna è stata portata in ospedale in ambulanza. Da allora risulta scomparsa la seconda persona, un tedesco di 37 anni.

L’operazione di ricerca avviata è stata appoggiata anche dalla Rega, che ha effettuato diversi voli di ricerca. Diversi vigili del fuoco provenienti dalla Svizzera e dalla Germania hanno perquisito a piedi e in barca le rive e la superficie dell’acqua del Reno.

Le ricerche sono state interrotte intorno a mezzanotte per motivi di sicurezza. Le ricerche sono riprese da questa mattina, mercoledì.

Quella notte furono schierate circa un centinaio di persone. Insieme alla polizia cantonale si trattava dei vigili del fuoco di Weinland, Eglisau, Jestetten, Lotstetten, Hohentengen, della DLRG, del capo dei vigili del fuoco distrettuale, di due elicotteri Rega, del servizio di soccorso di Winterthur con un medico d’urgenza, del servizio di soccorso tedesco, di un Pattuglia della polizia tedesca e membri della polizia marittima Polizia cantonale di Zurigo.

-

PREV Il Diavolo veste Prada avrà un seguito dopo 18 anni
NEXT Bruxelles approva ancora una volta gli aiuti miliardari per Air France-KLM