Caso Jegou-Auradou: “Non ho fatto nulla, mi sono rovinato la vita…”, Oscar Jegou nega ogni violenza sessuale e ogni violenza

Caso Jegou-Auradou: “Non ho fatto nulla, mi sono rovinato la vita…”, Oscar Jegou nega ogni violenza sessuale e ogni violenza
Caso Jegou-Auradou: “Non ho fatto nulla, mi sono rovinato la vita…”, Oscar Jegou nega ogni violenza sessuale e ogni violenza
-

l’essenziale
Accusato insieme all’amico Hugo Auradou di aver aggredito sessualmente una donna in Argentina, Rochelais Oscar Jegou nega qualsiasi forma di aggressione e violenza.

Parola contro parola. Arrestati lunedì 8 luglio dopo la denuncia sporta da una donna, che li accusava di violenza sessuale violenta nella notte successiva al primo test match dei Blues, sabato, a Mendoza, Hugo Auradou e Oscar Jegou vengono interrogati dalla polizia.

Come spiega Rugbyrama, citando RMC Sport, i Rochelais negano qualsiasi violenza e violenza sessuale. Contattato via radio, l’entourage assicura di aver potuto scambiare messaggi con il giovane giocatore (21 anni), in particolare con suo fratello. “Sono innocente, non ho fatto nulla. Ho sprecato la mia vita.” Questo avrebbe scritto il neocapé azzurro.

Leggi anche:
Affare Jegou-Auradou: carcere, custodia cautelare… cosa dice la legge e cosa rischiano i due giocatori accusati di violenza sessuale?

La sera del sabato successivo alla vittoria del XV di Francia a Mendoza, la denunciante è tornata all’Hôtel des Bleus di sua spontanea volontà, secondo Jegou. Successivamente, i giocatori di Pau e La Rochelle hanno avuto ciascuno una relazione sessuale consensuale con il denunciante. Quest’ultimo ha lasciato l’albergo il giorno successivo prima di sporgere denuncia. La famiglia teme che i due giocatori siano stati presi di mira da una truffa.

Leggi anche:
XV di Francia: rissa, alcol, aggressioni… Quando i giocatori della nazionale francese fanno scandalo all’estero

Ancora in detenzione a Buenos Aires, i due azzurri dovranno essere trasferiti a Mendoza. L’eventuale processo dovrà svolgersi nella città dove sono avvenuti i fatti. L’entourage di Jégou teme le possibili condizioni di detenzione del giocatore. I due giocatori sono rappresentati sul posto da uno studio legale individuato dalla FFR con l’aiuto di Augustin Pichot, ex compagno di squadra argentino di David Auradou allo Stade Français.

-

PREV Spagna. Didier Deschamps dice “ben fatto e grazie” a Olivier Giroud
NEXT Ariane 6: Primo volo riuscito – soprattutto – il razzo vettore è partito con successo, ma la riaccensione dei motori in orbita non ha funzionato