Carlos Alcaraz guida con 45 milioni di dollari

Carlos Alcaraz guida con 45 milioni di dollari
Carlos Alcaraz guida con 45 milioni di dollari
-

Novak Djokovic ha costruito un curriculum nel tennis che si distingue da tutti gli altri nell’era moderna con un trio di record in campo: 24 titoli del Grande Slam, 428 settimane al primo posto e 182,5 milioni di dollari in premi in carriera.

Ma Djokovic ha rinunciato a una corona: quella di tennista più pagato al mondo.

Carlos Alcaraz ha guadagnato circa 45 milioni di $ negli ultimi 12 mesi, 6 milioni in più di Djokovic (38,7 milioni), ribaltando la loro classifica tra gli atleti con i guadagni più alti del 2023. I due assi del tennis sono un gradino sopra le altre stelle dello sport per entrate da premi in denaro, sponsorizzazioni e compensi di presenza. A completare i primi cinque ci sono Jannik Sinner (25,7 milioni di $), Coco Gauff (25,6 milioni di $) e Iga Świątek (25,2 milioni di $).

Sinner, Djokovic e Alcaraz sono attualmente in cima alla classifica ATP e, in ordine inverso, anche nella gerarchia finanziaria del tennis.

A giugno, Alcaraz ha vinto il suo terzo Grande Slam all’Open di Francia, appena un mese dopo il suo 21° compleanno, ed è diventato l’uomo più giovane a vincere campionati importanti su tre superfici, tra cui i titoli dell’US Open del 2022 e di Wimbledon del 2023. La paga da 2,6 milioni di dollari lo ha portato al nono posto nella classifica dei premi in denaro di sempre della sua carriera, con 31,5 milioni di dollari: ha guadagnato 15 milioni di dollari durante l’ultimo anno, inclusi 4,4 milioni di dollari dal bonus pool ATP

Il gioco fuori dal campo di Alcaraz è stato ancora più forte, poiché è stato etichettato come la stella del tennis di prossima generazione per colmare l’eventuale vuoto di Roger Federer, Rafael Nadal e Djokovic. Alcaraz ha firmato accordi con LVMH, Rolex, BMW, Babolat, Calvin Klein e ISDIN sunscreen. L’ondata di interesse per Alcaraz si è riversata sui suoi compensi di presenza, dove può richiedere sette cifre per un torneo o un’esibizione, incluso il suo faceoff Netflix a marzo contro Nadal.

Il suo sponsor più redditizio è Nike, che ha rinnovato il suo accordo con Alcaraz nel 2023 con un enorme aumento. Le sponsorizzazioni di abbigliamento da tennis sono stratificate con bonus per le prestazioni nei tornei e le classifiche di fine anno, e Alcaraz guadagnerà più di 10 milioni di $ all’anno da Nike, in base ai suoi risultati attuali.

Djokovic ha vinto 98 eventi in carriera, di cui almeno quattro in 15 anni diversi, ma il serbo trentasettenne è ancora alla ricerca della sua prima vittoria del 2024: deve ancora arrivare in finale. Ha comunque guadagnato 12,7 milioni di dollari in premi in denaro negli ultimi 12 mesi, di cui 7 milioni di dollari dalle sue vittorie alle ATP Finals e agli US Open. Come unico membro attivo dei Big Three per gran parte dell’anno scorso, Djokovic può anche richiedere introiti di presenza redditizi che si aggiungono al suo bottino di sponsor, intitolati Lacoste come uno degli accordi di abbigliamento più ricchi nello sport.

Gauff ha superato Świątek nel 2023 classificandosi come l’atleta donna più pagata, e la ventenne è ancora in cima sette mesi dopo con due nuovi accordi nella sua scuderia di sponsorizzazioni. Ha firmato un patto pluriennale con L’Oreal per lanciare il suo marchio di cura dei capelli naturali Carol’s Daughter e ha aggiunto il marchio di succhi Naked, dove è stata nominata CSO, chief smoothie officer. L’accordo Naked include una posizione azionaria, poiché Gauff cerca di assumere più posizioni di proprietà nelle sue partnership.

New Balance rimane il suo accordo più significativo. Nel 2022, la società ha rifatto il contratto di Gauff e lo ha reso uno dei più grandi del gioco con un’estensione che dura più di cinque anni.

Świątek ha avuto il montepremi più alto nel tennis, maschile o femminile, durante i primi sei mesi del 2024, un importo che è stato aumentato dalla sua quarta vittoria al Roland Garros in cinque anni. Tuttavia, ha perso al terzo turno a Wimbledon, continuando le sue difficoltà all’All England Club, dove ha avuto una sola apparizione ai quarti di finale. Tuttavia, la giocatrice numero uno al mondo ha costruito un profondo roster di sponsorizzazioni con On, Tecnifibre, Oshee, Porsche, Visa, Infosys, Lego e Lancome.

Naomi Osaka (16,5 milioni di $) e Nadal (13,2 milioni di $) hanno giocato partite limitate l’anno scorso, con Nadal ostacolato dagli infortuni e Osaka che è tornata al WTA Tour nel 2024 dopo aver dato alla luce sua figlia Shai un anno fa. L’inattività ha intaccato i loro guadagni Nike, dove i contratti sono legati alle classifiche e ai risultati dei tornei. Anche il montepremi ha subito un colpo con un totale di 752.000 $ per l’anno.

Ma gli ex campioni del Grande Slam mantengono accordi redditizi oltre ai loro contratti di abbigliamento e racchetta. Nadal lavora ancora con Kia, Santander, Telefonica, Infosys, Cantabria Labs, Louis Vuitton, Playtonic e Richard Mille. Quest’anno è diventato ambasciatore della federazione tennistica dell’Arabia Saudita. I partner del marchio Osaka includono Louis Vuitton, TAG Heuer, Panasonic, Beats, Crate & Barrel, Hyperice, Morinaga e Bobbie baby formula. Di recente si è unita a ZICO Coconut Water come investitrice e ambasciatrice del marchio.

Nel complesso, i 10 tennisti più pagati hanno guadagnato 241 milioni di $ con il 34% da montepremi e il 66% da sponsorizzazioni, bonus e compensi di presenza. I guadagni riflettono quelli tra il 1° luglio 2023 e il 30 giugno 2024 e la componente del montepremi include il bonus pool ATP. Sportico guadagni stimati fuori dal campo tramite conversazioni con persone esperte in accordi di sponsorizzazione nel tennis. Le cifre sono tutte al lordo delle imposte e di eventuali commissioni di agente. Sono stati presi in considerazione solo i giocatori in attività, eliminando le leggende in pensione Roger Federer e Serena Williams.

Come lo sport nel suo complesso, è un gruppo internazionale con nove nazioni rappresentate e solo la Spagna ha due giocatori, Alcaraz e Nadal, nella top 10. I giocatori sono anche giovani, con Djokovic l’unico nella top five con più di 23 anni. E a differenza di tutti gli altri sport professionistici importanti, le donne hanno una rappresentanza quasi paritaria con il 40% delle iscrizioni.

-

PREV Timber abbandona presto la dura partita di allenamento del Feyenoord contro Genk – Voetbal International
NEXT Daniil Medvedev ha bisogno di un nuovo piano contro Alcaraz e Sinner · tennisnet.com