Boeing si dichiara colpevole di frode penale per gli incidenti del 737 Max – National

Boeing si dichiara colpevole di frode penale per gli incidenti del 737 Max – National
Boeing si dichiara colpevole di frode penale per gli incidenti del 737 Max – National
-

La Boeing si dichiarerà colpevole di frode penale derivante dai due incidenti dei jet 737 Max in cui morirono 346 persone, dopo che il governo ha stabilito che la società ha violato un accordo che l’aveva protetta da procedimenti giudiziari per più di tre anni, ha affermato domenica sera il Dipartimento di Giustizia.

La scorsa settimana i procuratori federali hanno dato alla Boeing la possibilità di scegliere tra dichiararsi colpevole e pagare una multa come parte della sentenza oppure affrontare un processo per l’accusa penale di cospirazione per frodare i danni degli Stati Uniti.

I pubblici ministeri hanno accusato il colosso aerospaziale americano di aver ingannato gli enti regolatori che avevano approvato il velivolo e i requisiti di addestramento dei piloti a esso relativi.

L’accordo di patteggiamento, che deve ancora ricevere l’approvazione di un giudice federale per entrare in vigore, prevede che Boeing paghi una multa aggiuntiva di 243,6 milioni di dollari. Si tratta dello stesso importo pagato in base all’accordo del 2021 che il Dipartimento di Giustizia ha dichiarato violato dalla società. Verrebbe nominato un supervisore indipendente per supervisionare le procedure di sicurezza e qualità di Boeing per tre anni. L’accordo richiede inoltre a Boeing di investire almeno 455 milioni di dollari nei suoi programmi di conformità e sicurezza.

La storia continua sotto la pubblicità

L’accordo di patteggiamento copre solo gli illeciti commessi dalla Boeing prima degli incidenti, in cui sono morti tutti i 346 passeggeri e membri dell’equipaggio a bordo dei due nuovi jet Max. Non garantisce alla Boeing l’immunità per altri incidenti, tra cui un panel che ha fatto saltare in aria un jetliner Max durante un volo dell’Alaska Airlines a gennaio, ha affermato un funzionario del Dipartimento di Giustizia.

L’accordo non riguarda nessun funzionario attuale o precedente della Boeing, solo la corporation. In una dichiarazione, la Boeing ha confermato di aver raggiunto l’accordo con il Dipartimento di Giustizia, ma non ha rilasciato ulteriori dichiarazioni.

In un deposito in tribunale domenica sera, il Dipartimento di Giustizia ha affermato che prevede di depositare l’accordo di patteggiamento scritto presso la corte entro il 19 luglio. Gli avvocati di alcuni dei parenti di coloro che sono morti nei due incidenti hanno affermato che chiederanno al giudice di respingere l’accordo.

“Questo accordo amichevole non riesce a riconoscere che a causa della cospirazione della Boeing, 346 persone sono morte. Attraverso l’astuta collaborazione legale tra la Boeing e il Dipartimento di Giustizia, le conseguenze mortali del crimine della Boeing vengono nascoste”, ha affermato Paul Cassell, avvocato di alcune delle famiglie.

I procuratori federali hanno sostenuto che la Boeing ha cospirato per frodare il governo, ingannando gli enti di regolamentazione in merito a un sistema di controllo di volo implicato negli incidenti avvenuti in Indonesia nell’ottobre 2018 e in Etiopia meno di cinque mesi dopo.

La storia continua sotto la pubblicità

Come parte dell’accordo di gennaio 2021, il Dipartimento di Giustizia ha affermato che non avrebbe perseguito Boeing per l’accusa se la società avesse rispettato determinate condizioni per tre anni. Il mese scorso, i procuratori hanno affermato che Boeing aveva violato i termini di quell’accordo.

Le ultime notizie dal Canada e da tutto il mondo vengono inviate al tuo indirizzo email, in tempo reale.

La dichiarazione di colpevolezza della società verrà presentata alla Corte distrettuale degli Stati Uniti in Texas. Il giudice che supervisiona il caso, che ha criticato quella che ha definito “la condotta criminale eclatante di Boeing”, potrebbe accettare la dichiarazione di colpevolezza e la sentenza che i procuratori hanno offerto con essa oppure potrebbe respingere l’accordo, portando probabilmente a nuove trattative tra il Dipartimento di Giustizia e Boeing.

Il caso risale agli incidenti in Indonesia e in Etiopia. I piloti della Lion Air nel primo incidente non erano a conoscenza del software di controllo del volo che poteva spingere il muso dell’aereo verso il basso senza il loro input. I piloti della Ethiopian Airlines ne erano a conoscenza ma non sono stati in grado di controllare l’aereo quando il software si è attivato in base alle informazioni di un sensore difettoso.

Nel 2021, il Dipartimento di Giustizia ha accusato Boeing di aver ingannato i regolatori della FAA sul software, che non esisteva nei vecchi 737, e su quanto addestramento avrebbero dovuto richiedere i piloti per pilotare l’aereo in sicurezza. Tuttavia, il dipartimento ha accettato di non perseguire Boeing all’epoca, se la società avesse pagato un accordo di 2,5 miliardi di dollari, inclusa la multa di 243,6 milioni di dollari, e avesse adottato misure per conformarsi alle leggi anti-frode per tre anni.

Boeing, che ha accusato due dipendenti di basso livello di aver tratto in inganno i regolatori, ha cercato di mettersi gli incidenti alle spalle. Dopo aver messo a terra i jet Max per 20 mesi, i regolatori li hanno lasciati volare di nuovo dopo che Boeing ha ridotto la potenza del software di volo. I jet Max hanno registrato migliaia di voli sicuri e gli ordini dalle compagnie aeree sono aumentati, aumentando a circa 750 nel 2021, circa 700 in più nel 2022 e quasi 1.000 nel 2023.

La storia continua sotto la pubblicità

La compagnia con sede ad Arlington, Virginia, ha decine di clienti aerei in tutto il mondo. I migliori clienti del 737 Max includono Southwest, United, American, Alaska, Ryanair e flydubai.

Tutto è cambiato a gennaio, quando un pannello che copriva un’uscita di emergenza inutilizzata ha fatto saltare un Max durante il volo dell’Alaska Airlines sull’Oregon.

I piloti hanno fatto atterrare il 737 Max in sicurezza e nessuno è rimasto gravemente ferito, ma l’incidente ha portato a un esame più attento della compagnia. Il Dipartimento di Giustizia ha aperto una nuova indagine, l’FBI ha detto ai passeggeri dell’aereo dell’Alaska che potrebbero essere vittime di un crimine e la FAA ha affermato che stava intensificando la supervisione della Boeing.

In voga

  • I resti dell’uragano Beryl dovrebbero colpire il Canada, possibili piogge torrenziali

  • Quanto si lascia di mancia? Perché la maggior parte dei canadesi si sente sotto pressione per dare di più

Una condanna penale potrebbe mettere a repentaglio lo status di Boeing come appaltatore federale, secondo alcuni esperti legali. La dichiarazione di colpevolezza annunciata domenica non affronta tale questione, lasciando a ciascuna agenzia governativa la decisione di vietare la Boeing.

La storia continua sotto la pubblicità

L’aeronautica militare ha citato “l’impellente interesse nazionale” nel consentire a Boeing di continuare a competere per i contratti dopo che la società ha pagato una multa di 615 milioni di dollari nel 2006 per risolvere accuse penali e civili, tra cui quella di aver utilizzato informazioni rubate a un concorrente per aggiudicarsi un contratto di lancio spaziale.

L’azienda ha 170.000 dipendenti e il 37 percento dei suoi ricavi dell’anno scorso proveniva da contratti governativi statunitensi. La maggior parte era lavoro di difesa, comprese le vendite militari che Washington aveva organizzato per altri paesi.

Il governo canadese ha dichiarato a Reuters che è “in attesa di una decisione su queste procedure legali e valuterà le implicazioni una volta confermate” e ha affermato che l’acquisizione pianificata del Poseidon P-8A sta procedendo.

La Boeing realizza anche una capsula per la NASA. Due astronauti rimarranno alla Stazione Spaziale Internazionale più a lungo del previsto mentre gli ingegneri della Boeing e della NASA risolvono i problemi con il sistema di propulsione utilizzato per manovrare la capsula.



1:59
Gli astronauti della Boeing Starliner sono ancora bloccati sulla ISS mentre gli ingegneri si affannano per risolvere i problemi

Perfino alcuni critici della Boeing temono di mettere in difficoltà un importante appaltatore della difesa.

La storia continua sotto la pubblicità

“Vogliamo che la Boeing abbia successo”, ha detto Richard Blumenthal, un democratico del Connecticut, durante un’udienza al Senato il mese scorso su quella che ha definito la cultura della sicurezza corrotta dell’azienda. “La Boeing deve avere successo per il bene dei posti di lavoro che fornisce, per il bene delle economie locali che supporta, per il bene del pubblico americano in viaggio, per il bene del nostro esercito”.

I parenti delle vittime dell’incidente del Max hanno spinto per un processo penale che potrebbe far luce su ciò che le persone all’interno della Boeing sapevano dell’inganno alla FAA. Vogliono anche che il Dipartimento di Giustizia persegua i massimi funzionari della Boeing, non solo l’azienda.

“Boeing ha pagato multe molte volte, e non sembra che ciò abbia portato alcun cambiamento”, ha detto Ike Riffel di Redding, California, i cui figli Melvin e Bennett sono morti nell’incidente dell’Ethiopian Airlines. “Quando le persone iniziano ad andare in prigione, è allora che vedrai un cambiamento”.

In una recente udienza al Senato, il CEO della Boeing David Calhoun ha difeso i risultati in materia di sicurezza dell’azienda dopo essersi voltato e aver chiesto scusa ai parenti delle vittime dell’incidente del Max seduti nelle file dietro di lui “per il dolore che abbiamo causato”.

Ore prima dell’udienza, la sottocommissione investigativa del Senato ha pubblicato un rapporto di 204 pagine con nuove accuse da parte di un informatore che ha affermato di temere che parti difettose potessero essere inserite nei 737. L’informatore è stato l’ultimo di una serie di attuali ed ex dipendenti della Boeing che hanno sollevato preoccupazioni sulla sicurezza dell’azienda e hanno affermato di aver subito ritorsioni a seguito di ciò.

La storia continua sotto la pubblicità

con file da Reuters

-

PREV In un sorprendente dietrofront, Gavin Newsom fa marcia indietro sulla misura della criminalità
NEXT Il britannico Mark Cavendish detiene ora il record assoluto di vittorie di tappa al Tour de France con 35