Il Nuovo Fronte Popolare in testa con 170-190 seggi secondo le prime stime, davanti a Ensemble, RN e suoi alleati – rts.ch

Il Nuovo Fronte Popolare in testa con 170-190 seggi secondo le prime stime, davanti a Ensemble, RN e suoi alleati – rts.ch
Il Nuovo Fronte Popolare in testa con 170-190 seggi secondo le prime stime, davanti a Ensemble, RN e suoi alleati – rts.ch
-

– Secondo le prime stime disponibili, al termine del secondo turno delle elezioni legislative di domenica in Francia, il Nuovo Fronte Popolare otterrebbe da 170 a 190 seggi all’Assemblea Nazionale, mentre la maggioranza assoluta sarebbe di 289. La coalizione di sinistra essere davanti al campo di Emmanuel Macron, unito sotto la bandiera dell’Ensemble, con 150-170 seggi. Il Raggruppamento Nazionale e i suoi alleati, sebbene in testa al primo turno, alla fine avrebbero vinto solo da 135 a 155 seggi. I repubblicani e vari esponenti della destra occuperebbero dai 57 ai 67 seggi.

– La partecipazione si preannuncia massiccia. Alle 17 il Ministero dell’Interno ha annunciato un leggerissimo aumento del tasso di partecipazione rispetto al primo turno, pari al 59,71%. Nel 2022 era del 38,11%. Bisogna risalire al 1981 per trovare un tasso di partecipazione più elevato.

– Sarà solo dopo questo secondo turno, a seconda dei risultati ottenuti e degli equilibri di potere, che Emmanuel Macron nominerà un Primo Ministro incaricato di formare un governo. Le elezioni potrebbero portare all’arrivo al potere dell’estrema destra, della sinistra, o di una coalizione tra sinistra, centro e centrodestra, senza precedenti nella cultura politica del Paese.

– Con il 33,1% dei voti e 39 deputati già eletti, la RN ed i suoi alleati hanno ottenuto il loro miglior punteggio domenica scorsa al primo turno di votazioni. Sono davanti all’unità del Nuovo Fronte Popolare (NFP) e alle sue varie componenti di sinistra, che ottiene il 28% e 32 eletti, molto più avanti del campo di Emmanuel Macron (Insieme) al 20%.

– Al termine della presentazione delle liste si sono registrati oltre 210 ritiri e ne restano solo un centinaio tra triangolari e quadrangolari, sui 311 previsti domenica scorsa. Per lo più provenienti da sinistra o dal campo macronista, i candidati che si sono ritirati erano arrivati ​​​​per lo più terzi al primo turno in una circoscrizione in cui la RN era arrivata prima.

Monitorato da Pierrik Jordan e Victorien Kissling

-

PREV Muore il produttore di “Titanic” e “Avatar” Jon Landau
NEXT 9a tappa del Tour de France – Turgis festeggia a Troyes – Pogacar attacca senza successo – Sport