Le piscine all’aperto riapriranno mentre la città allenta le restrizioni idriche

Le piscine all’aperto riapriranno mentre la città allenta le restrizioni idriche
Le piscine all’aperto riapriranno mentre la città allenta le restrizioni idriche
-

Pubblicato il 06/07/2024Ultimo aggiornamento 3 minuti fa3 minuti di lettura

Puoi salvare questo articolo registrandoti gratuitamente qui. Oppure effettua l’accesso se hai un account.

Contenuto dell’articolo

Le piscine all’aperto e i parchi acquatici di Calgary possono ora riaprire, così come l’innaffiatura manuale di piante e giardini, grazie a un ulteriore allentamento delle restrizioni idriche in tutta la città annunciato sabato.

Il sindaco Jyoti Gondek ha affermato che la decisione di passare alle restrizioni di fase 3, un mese dopo l’imposizione di regole più severe di fase 4 in seguito alla rottura della condotta principale di alimentazione di Bearspaw il 5 giugno, è stata presa dopo che la recente domanda di acqua è stata confrontata con la fornitura disponibile. Ha affermato che i cittadini di Calgary hanno utilizzato collettivamente 492 milioni di litri di acqua trattata venerdì, ovvero quasi il 20 percento in meno rispetto alla domanda tipica in questo periodo dell’anno.

Annuncio 2

Questa pubblicità non è stata ancora caricata, ma il tuo articolo continua qui sotto.

QUESTO CONTENUTO È RISERVATO SOLO AGLI ABBONATI

Iscriviti ora per leggere le ultime notizie sulla tua città e su tutto il Canada.

  • Accesso online illimitato ad articoli da tutto il Canada con un unico account.
  • Ottieni l’accesso esclusivo al Calgary Herald ePaper, una replica elettronica dell’edizione cartacea che puoi condividere, scaricare e commentare.
  • Scoprite gli approfondimenti e le analisi dietro le quinte dei nostri giornalisti pluripremiati.
  • Sostieni i giornalisti locali e la prossima generazione di giornalisti.
  • Enigmi giornalieri, tra cui il cruciverba del New York Times.

ISCRIVITI PER SBLOCCARE PIÙ ARTICOLI

Iscriviti ora per leggere le ultime notizie sulla tua città e su tutto il Canada.

  • Accesso online illimitato ad articoli da tutto il Canada con un unico account.
  • Ottieni l’accesso esclusivo al Calgary Herald ePaper, una replica elettronica dell’edizione cartacea che puoi condividere, scaricare e commentare.
  • Scoprite gli approfondimenti e le analisi dietro le quinte dei nostri giornalisti pluripremiati.
  • Sostieni i giornalisti locali e la prossima generazione di giornalisti.
  • Enigmi giornalieri, tra cui il cruciverba del New York Times.

REGISTRATI / ACCEDI PER SBLOCCARE PIÙ ARTICOLI

Crea un account o accedi per continuare la tua esperienza di lettura.

  • Accedi ad articoli da tutto il Canada con un unico account.
  • Condividete i vostri pensieri e partecipate alla conversazione nei commenti.
  • Approfitta di articoli aggiuntivi ogni mese.
  • Ricevi aggiornamenti via email dai tuoi autori preferiti.

Accedi o crea un account

O

Contenuto dell’articolo

“Per ora la capacità del nostro sistema idrico è buona”, ha affermato il sindaco, aggiungendo che è necessario ancora tempo prima di prendere in considerazione ulteriori allentamenti.

“Dobbiamo superare questa fase una alla volta. Resta da vedere quando arriveremo a quella fase.”

Il passaggio alle restrizioni di fase 3 consentirà l’uso di rubinetti esterni per l’irrigazione, ma solo con contenitori portatili. Gli appaltatori possono anche usare acqua trattata per alcune operazioni legate all’edilizia, come l’abbattimento della polvere.

Lunedì riprenderà a pieno regime anche il programma di pulizia delle strade cittadine.

Poiché si prevede che le temperature raggiungeranno i 30 °C nel corso della prossima settimana, sono state concesse delle esenzioni anche per l’apertura di piscine all’aperto e parchi acquatici a partire da domenica.

Secondo Sue Henry, responsabile della Calgary Emergency Management Agency, sabato è stato revocato anche il divieto di accendere fuochi in tutta la città, in vigore dal 6 giugno, il che significa che i cittadini di Calgary potranno nuovamente utilizzare bracieri a gas propano e naturale, fuochi all’aperto e combustibile solido per barbecue ricreativi, come le bricchette di carbone.

Henry ha osservato che tutti i lavori a caldo per le operazioni di costruzione che in precedenza erano limitati possono ora riprendere le normali operazioni con i consueti controlli antincendio e i piani di sicurezza antincendio.

Contenuto dell’articolo

Annuncio 3

Questa pubblicità non è stata ancora caricata, ma il tuo articolo continua qui sotto.

Contenuto dell’articolo

“Come sempre, vi preghiamo di adottare misure di sicurezza antincendio responsabili, di mantenere il controllo sui vostri bracieri e di assicurarvi che siano completamente spenti quando siete pronti a lasciarli”, ha affermato.

Gondek ha definito gli annunci di sabato un’importante pietra miliare, ma ha avvertito che Calgary dovrà tornare gradualmente a utilizzare l’acqua a pieno regime per non rischiare di compromettere le riparazioni alla condotta principale.

“Allo stesso modo in cui vi abbiamo chiesto di tornare al normale utilizzo dell’acqua in casa, vi chiediamo di fare lo stesso con l’utilizzo dell’acqua all’aperto”, ha affermato Gondek. “Dobbiamo superare questa fase una alla volta.

“Siamo ancora nella fase post-operatoria, se lo paragoniamo a un sistema medico. Il sistema idrico è attivo e funzionante, ma non è ancora pronto per funzionare”.

L’uso di tubi flessibili e irrigatori all’aperto resta vietato in base alle restrizioni della fase 3, per attività come l’irrigazione dei prati o il lavaggio dei veicoli.

Il monitoraggio continuo della condotta di alimentazione, ora operativa al 55% della capacità e a oltre l’80% della pressione normale, non ha evidenziato alcun problema.

I parchi acquatici della città di Calgary riapriranno domenica alle 13:00, mentre le piscine all’aperto seguiranno nel corso della settimana successiva.

Annuncio 4

Questa pubblicità non è stata ancora caricata, ma il tuo articolo continua qui sotto.

Contenuto dell’articolo

Le ultime modifiche vedranno anche la chiusura di sette stazioni residenziali di raccolta dell’acqua fluviale installate in tutta la città, a partire da sabato pomeriggio. Il sito di Ogden, tuttavia, rimarrà aperto per gli operatori commerciali, in particolare nel settore del giardinaggio.

“Sappiamo che è stato incredibilmente difficile per molte delle nostre aziende e per molti dei nostri partner del settore”, ha affermato Henry.

Francois Bouchart, direttore delle priorità di capitale e degli investimenti della città, ha affermato che i funzionari comunali incontreranno le aziende del settore dell’irrigazione per discutere le loro preoccupazioni in merito alle restrizioni idriche.

Sebbene sabato i funzionari non abbiano potuto dare indicazioni sui tempi necessari per passare alle restrizioni della fase 2, Bouchart ha affermato che la soglia per tale transizione dipende dall’equilibrio tra domanda e offerta di acqua.

“Resta da vedere quando arriveremo a quella fase”, ha detto Gondek. “Finché siamo nella fase 3, dobbiamo aspettare che il sistema idrico diventi sempre più sano prima di poter aggiungere altro stress”.

Contenuto dell’articolo

-

PREV Shapovalov sopraffatto da Shelton nel terzo turno di Wimbledon
NEXT Qualifiche F1 LIVE: Russell batte Hamilton e Norris e conquista la pole del Gran Premio di Gran Bretagna – reazione