Sandrine Rousseau chiarisce i suoi commenti su RMC

Sandrine Rousseau chiarisce i suoi commenti su RMC
Sandrine Rousseau chiarisce i suoi commenti su RMC
-

Accusata di voler sequestrare i risparmi dei francesi per lottare contro il debito pubblico, Sandrine Rousseau ha voluto chiarire le sue dichiarazioni questo venerdì sull’altopiano delle Grandes Gueules.

La sua proposta inizialmente passò inosservata prima che Marine Le Pen la riportasse sotto i riflettori. Lo scorso aprile, l’ecologista Sandrine Rousseau, appena rieletta deputata sotto la bandiera del Nuovo Fronte Popolare, parlava di utilizzare i risparmi dei francesi per “riprendere il controllo” del debito.

“La Francia è un paese dove esistono risparmi che ci permetterebbero di riprendere molto bene il controllo del nostro debito”, ha assicurato l’eletto in un’intervista a Boursorama. “Anche se ciò significa obbligare i risparmiatori?”, le è stato chiesto prima di rispondere “assolutamente”.

Una sequenza diffusa da Marine Le Pen, leader del RN il 3 luglio: “I francesi che lavorano e hanno risparmiato tutta la vita per accumulare piccoli risparmi saranno spietatamente prosciugati se arrivano la coalizione di estrema sinistra e Jean-Luc Mélenchon al potere domenica prossima”, ha assicurato l’eletta del Nord su X provocando una vendetta digitale contro la sua collega di Parigi.

Detenere il debito francese tramite un’assicurazione sulla vita?

Ospite di Grandi Bocche questo venerdì, Sandrine Rousseau, titolare di un dottorato in scienze economiche, ha voluto chiarire le sue osservazioni: “Una delle sfide nella riconquista della sovranità è garantire che una parte del debito possa essere di proprietà delle famiglie francesi” , spiega a RMC e RMC Story, citando l’esempio del Giappone dove questo è già il caso.

Per riuscirci, vorrebbe puntare sui prodotti assicurativi sulla vita, l’investimento finanziario preferito dai francesi:

“Vorrei che incoraggiassimo le banche di questi prodotti di assicurazione sulla vita a investire prioritariamente nel debito francese rispetto ad altri debiti”, aggiunge Sandrine Rousseau.

Inoltre, l’ambientalista eletta non intende attingere al libretto A francese, chiarisce. “Al contrario, penso che occorra aumentare la remunerazione del Livret A”, conclude Sandrine Rousseau.

-

PREV Legislativa 2024: la sinistra ottiene il maggior numero di deputati, Gabriel Attal presenterà lunedì le sue dimissioni | LCP
NEXT COPA AMERICA: BRASILE ELIMINATO DALL’URUGUAY AI QUARTI DI FINALE DOPO UN GIRO DELUDENTE