Il nuovo sovrintendente dei parchi di Filadelfia parla delle celebrazioni del 4 luglio

Il nuovo sovrintendente dei parchi di Filadelfia parla delle celebrazioni del 4 luglio
Il nuovo sovrintendente dei parchi di Filadelfia parla delle celebrazioni del 4 luglio
-

Steve Sims: Curiosità: quando sono diventato sovrintendente di Valley Forge, non sapevo di avere un antenato che aveva prestato servizio nella guerra d’indipendenza. Avere quel legame, quel legame personale, ha reso la storia davvero appiccicosa per me e mi ha dato la proprietà, se vogliamo, delle mie responsabilità. Non si trattava solo di lavorare per il National Park Service come custode degli spazi pubblici, avevo anche quel legame personale e voglio che tutti trovino il loro legame personale.

Jennifer Lynn: Bene, cosa significa per te la proprietà? È una parola interessante quella che hai appena usato.

SS: La proprietà delle mie responsabilità, la proprietà di amministrare questi luoghi di significato. È così piacevole, così appagante e divertente da fare, e coinvolgere anche il pubblico a farne parte.

JL: Quindi questo è il tuo primo 4 luglio come sovrintendente. Dove sarai per festeggiare?

SS: Sarò al parco, ovviamente. Non c’è posto migliore per essere il 4 luglio che all’Independence National Historical Park. Abbiamo i discendenti dell’evento della firma della Dichiarazione d’Indipendenza che ricominciano alla Tomba del Milite Ignoto della Guerra d’Indipendenza a Washington Square Park.

SS: Abbiamo la festa della libertà lì a Independence Square, ci sarà anche il sindaco Parker. Credo che sarà il suo primo 4 luglio come sindaco. Poi avremo un evento di campanella con i discendenti.

SS: Sarà una giornata grandiosa. Direi che festeggeremo, commemoraremo e contempleremo il significato dell’indipendenza perché non tutti potrebbero provare la stessa cosa, ma penso che sia un’opportunità per tutti di pensare a cosa potrebbe significare per loro e a come possono essere parte di questo continuo lavoro incompiuto per creare un’unione più perfetta.

JL: E che iniezione di entusiasmo per Philadelphia se e quando saremo in grado di ospitare la riunione congressuale dei nostri rappresentanti qui, forse tra due anni. Questo per celebrare il 250° anniversario della firma della Dichiarazione di Indipendenza, una sessione congiunta commemorativa del Congresso potrebbe essere qui.

SS: Bene, di nuovo, questi spazi appartengono al pubblico. Penso che sia una grande opportunità per tornare nel luogo in cui è iniziato. Sai, la mia speranza è che ci ricordi la nostra responsabilità di cittadini di impegnarci nella nostra democrazia, di impegnarci nel nostro sistema politico, che abbiamo la responsabilità nei confronti delle nostre comunità di fare la nostra parte. Questo sistema non è nato per caso. È molto intenzionale, molto deliberato e dobbiamo capire quali erano queste ragioni e se sono ancora rilevanti oggi o abbiamo ancora molto lavoro da fare? Ci sono nuovi problemi oggi? Le sue fondamenta sono solide e continuano l’eccellente lavoro che abbiamo iniziato quasi 250 anni fa.

-

PREV Delta offre solo pasta a migliaia di viaggiatori internazionali dopo che il cibo “rovinato” ha costretto un volo a cambiare rotta
NEXT Come guardare oggi il Nathan’s Hot Dog Eating Contest del 2024