In un sorprendente dietrofront, Gavin Newsom fa marcia indietro sulla misura della criminalità

In un sorprendente dietrofront, Gavin Newsom fa marcia indietro sulla misura della criminalità
In un sorprendente dietrofront, Gavin Newsom fa marcia indietro sulla misura della criminalità
-

In un sorprendente capovolgimento dell’ultimo minuto, il governatore Gavin Newsom sta eliminando la misura anticrimine che lui e i leader legislativi democratici hanno appena annunciato. Era stata progettata per competere con una sostenuta da repubblicani e procuratori che è già diretta agli elettori a novembre.

In una dichiarazione rilasciata martedì sera, il governatore ha affermato che i democratici “non sono in grado di rispettare la scadenza delle elezioni per garantire gli emendamenti necessari a garantire il successo di questa misura e la ritireremo dall’esame”.

La proposta di legge presentata dai Democratici ha ottenuto oggi l’approvazione della commissione per la sicurezza pubblica dell’Assemblea con una votazione di partito ed era stata programmata per la votazione in aula mercoledì sera, giusto in tempo per essere inserita nella scheda elettorale del 5 novembre.

Lunedì, Newsom, il leader del Senato Mike McGuire di Santa Rosa e il presidente dell’Assemblea Robert Rivas di Salinas hanno rilasciato una dichiarazione congiunta sostenendo che il loro piano avrebbe migliorato la sicurezza pubblica senza tornare alle costose incarcerazioni di massa o alla fallimentare “guerra alla droga” che ha devastato le comunità di colore.

Il disegno di legge democratico proponeva modifiche meno radicali alla Proposta 47, approvata dagli elettori nel 2014 e che riduceva alcuni reati contro la proprietà da gravi a illeciti, a condizione che la refurtiva non valesse più di 950 dollari.

Ma da quando il disegno di legge dei democratici è stato presentato domenica sera, una coalizione di legislatori repubblicani, sindacati delle forze dell’ordine e procuratori che sostengono la misura di abrogazione della Proposta 47, già in votazione, l’hanno denunciata con rabbia come politica sporca e ingerenza elettorale.

Nei post pubblicati stasera sui social media, il leader repubblicano del Senato Brian Jones di San Diego e il leader dell’Assemblea James Gallagher di Chico hanno entrambi attribuito la reazione negativa dell’opinione pubblica alla mossa dell’ultimo minuto di Newsom e dei democratici.

“Un ringraziamento a tutti coloro che hanno contattato i loro rappresentanti, firmato la nostra petizione e contribuito a informare il pubblico sulle tattiche ingannevoli messe in atto dal governatore”, ha scritto Gallagher.

“Dopo una crescente opposizione e brutali colpi mediatici, Gavin Newsom ha finalmente ascoltato le nostre richieste e ha abbandonato la sua misura elettorale morbida sulla criminalità che ha minato la nostra democrazia”, ​​ha affermato Jones.

Greg Totten, co-presidente di Californians for Safer Communities, ha dichiarato stasera in una nota che il gruppo è “lieto che il governatore e la legislatura abbiano abbandonato le loro contromisure e li invitano a unirsi alla nostra campagna per modificare in modo responsabile la Proposta 47 per affrontare i furti al dettaglio, la crisi del fentanyl e i senzatetto”.

Nella sua dichiarazione di stasera, Newsom ha detto che lui e altri sostenitori “hanno scelto di introdurre una misura alternativa da far considerare ai californiani, che rappresentasse una strategia equilibrata e completa che mettesse al primo posto la sicurezza pubblica senza tornare alle politiche obsolete e inefficaci dei decenni passati. Includeva nuove sanzioni severe per i recidivi, misure più severe per fermare gli spacciatori di fentanyl e un accesso ampliato ai programmi di trattamento della droga nelle nostre comunità”.

Ma ora che la misura democratica è morta, ha detto Newsom, ha in programma di firmare presto “un solido pacchetto di sicurezza pubblica che amplia le sanzioni penali, rafforza gli strumenti della polizia e del pubblico ministero e reprime i furti al dettaglio: la riforma più significativa degli ultimi decenni”.

Ma prima di allora, Newsom si recherà alla Casa Bianca, dove mercoledì si unirà ad altri governatori democratici per sostenere il presidente Joe Biden, dopo la pessima performance nel dibattito della scorsa settimana.

Quali domande hai sulla California meridionale?


Fai una domanda

-

PREV Francia-Spagna, “un poster da sogno” per Alain Boghossian
NEXT Spagna-Francia è la battaglia tra due culture calcistiche