The First Descendant gode di grandi numeri di giocatori su Steam nonostante l'”inferno delle microtransazioni”

The First Descendant gode di grandi numeri di giocatori su Steam nonostante l'”inferno delle microtransazioni”
The First Descendant gode di grandi numeri di giocatori su Steam nonostante l'”inferno delle microtransazioni”
-

The First Descendant, lo sparatutto gratuito di Nexon, ha avuto un grande successo su Steam, ma i giocatori hanno criticato le microtransazioni ultra aggressive.

The First Descendant è un gioco d’azione in stile Warframe, progettato per essere giocato in modalità cooperativa con gli amici, con una progressione legata a un grind radicato che prevede il completamento di missioni e la sconfitta di boss. Dai un’occhiata alla recensione di The First Descendant di IGN in corso per scoprire cosa pensiamo finora del gioco.

Ma è stata la monetizzazione ad aver scatenato il dibattito nei primi giorni del lancio di The First Descendant, così come i problemi nel dare ai giocatori le ricompense che hanno costretto Nexon a offrire un risarcimento.

Screenshot del primo discendente

La società coreana Nexon, che ha sviluppato altri giochi free-to-play incentrati sul multigiocatore come Kartrider: Drift e Maplestory, ha lanciato The First Descendant con un negozio online che vende tutto ciò che ci si aspetta da un gioco di questo tipo: un battle pass premium, nuovi personaggi, skin premium per personaggi e armi e persino potenziamenti dell’esperienza e una maggiore capacità di inventario.

I nuovi personaggi, chiamati Descendants, vengono venduti con denaro reale, ma la valuta virtuale premium, Caliber, viene venduta in pacchetti che costano poco meno del nuovo personaggio stesso, costringendo i giocatori ad acquistare più valuta virtuale del necessario e, quindi, ad averne un po’ di riserva.

The First Descendant ha una valuta premium venduta in cambio di denaro reale.

Il calibro può essere ottenuto solo acquistandolo con denaro reale o acquistando il pass battaglia premium. Al momento non c’è modo di guadagnarlo solo tramite il gameplay.

Mentre puoi grindare (molto) per nuovi personaggi, puoi risparmiare tempo spendendo soldi per comprarli. Puoi anche pagare per ottenere l’accesso immediato a un ‘Ultimate Descendant’, che è un Descendant con statistiche migliori e una skin esclusiva. Aspettati di pagare più di $ 55 per uno.

Anche The First Descendant vincola una vernice a una skin, il che significa che se vuoi riutilizzare una vernice che hai già ottenuto, magari dal pass battaglia premium, dovrai spendere di nuovo soldi veri.

Alcuni giocatori hanno definito The First Descendant “predatorio” a causa della sua monetizzazione, mentre altri hanno detto che è normale quando si tratta di giochi di Nexon. Su Steam, The First Descendant ha una valutazione delle recensioni degli utenti “mista”, con molte delle recensioni negative incentrate sulle microtransazioni, ma altri stanno anche esprimendo il loro verdetto sul gunplay e sulle meccaniche. Un utente di Steam ha definito The First Descendant “l’inferno delle microtransazioni”. Un altro ha detto: “Questo gioco è uscito con più oggetti acquistabili con denaro reale che con le meccaniche di gioco effettive”.

Anche coloro che hanno speso soldi in microtransazioni stanno attraversando un periodo difficile, Nexon si è scusata con i giocatori che devono ancora ricevere gli oggetti per cui hanno pagato offrendo un risarcimento. “Continueremo a impegnarci per fornire un servizio più stabile”, ha affermato Nexon.

Ecco i dettagli del risarcimento:

  • Aumento guadagno oro +30% (durata 3 giorni)
  • Potenziamento del guadagno di frammenti di Kyper +30% (durata 3 giorni)
  • Aumento EXP dei Discendente +30% (Durata 3 giorni)
  • Potenziamento EXP padronanza armi +30% (durata 3 giorni)
  • 2 x Vernici rosse opache

Nonostante tutto questo, The First Descendant ha raggiunto un conteggio di giocatori simultanei su Steam di 229.257, il che è stato sufficiente per collocarlo tra i primi cinque giochi più giocati sulla piattaforma di Valve. Il gioco è stato lanciato anche sulle console PlayStation e Xbox, ma Sony e Microsoft non rendono disponibili i numeri dei giocatori.

Wesley è il redattore delle notizie del Regno Unito per IGN. Lo trovate su Twitter a @wyp100. Potete contattare Wesley a [email protected] o in via riservata a [email protected].

-

PREV Shakira: critiche per la prestazione nella finale di Copa América
NEXT Danni segnalati dopo l’allerta per forti temporali e tornado lunedì mattina