Uscita dalla Q1 per Yuki Tsunoda e Daniel Ricciardo

Uscita dalla Q1 per Yuki Tsunoda e Daniel Ricciardo
Uscita dalla Q1 per Yuki Tsunoda e Daniel Ricciardo
-

Venerdì entrambi i piloti del Racing Bull speravano di migliorare il proprio ritmo. Infine, il team ha aggiunto alcune nuove parti alla vettura, soprattutto sul sottoscocca. Tuttavia, finora questo non ha quasi dato i suoi frutti. Per Yuki Tsunoda e Daniel Ricciardo era già finita in Q1. I due hanno ottenuto il 17° e il 18° posto, nonostante tre tentativi con gomme morbide fresche. Ora è chiaro: il nuovo aggiornamento non ha ancora funzionato.

Daniel Ricciardo duro: dimostra che non abbiamo abbastanza ritmo

Daniel Ricciardo non è riuscito a battere il compagno di squadra Yuki Tsunoda nelle qualifiche in Spagna. Tuttavia, è probabile che ciò sia meno rilevante nelle posizioni 17 e 18. È più preoccupato per le prestazioni della sua vettura, che finora è stata la vettura più veloce in fondo alla classifica della Formula 1.

La griglia di partenza del GP di Spagna 2024

“Abbiamo molte parti nuove sulla vettura e dobbiamo prima capire come possiamo farle funzionare al meglio”, spiega Ricciardo. Almeno la squadra ha fatto progressi in un’area.

Vale a dire la sensazione generale in macchina. “Oggi la macchina andava meglio, quindi abbiamo fatto progressi in termini di sensazioni ed equilibrio, ma siamo ancora in una situazione difficile quando guardiamo l’orologio.”

I Racing Bulls erano a otto decimi dal comando nella Q1. Fino al 15° posto erano poco meno di due decimi. Troppo per la squadra sesta nel mondiale costruttori. “Il ritiro con entrambe le vetture in Q1, anche se abbiamo girato tre volte con gomme morbide fresche, dimostra che non abbiamo abbastanza ritmo”, riassume Ricciardo.

Yuki Tsunoda: Almeno sono contento del mio giro

Persino Yuki Tsunoda non è riuscito a creare scalpore speciale con il materiale a sua disposizione. “Abbiamo avuto problemi con il ritmo questo fine settimana e abbiamo provato molte cose per migliorarlo,” ha detto Tsunoda. Tuttavia, questi cambiamenti non potrebbero comportare grandi cambiamenti.

“Mi sono sentito meglio in qualifica che in prova. Sono contento del mio giro e penso di essere riuscito a ottenere il massimo dal pacchetto,” ha detto Tsunoda, soddisfatto della propria prestazione.

“Poiché il centrocampo è così ravvicinato, è facile allontanarsi dal centrocampo in caso di problemi”, afferma il direttore tecnico del Racing Bull Jody Egginton, analizzando la situazione. Tuttavia, grazie al parco chiuso, il team difficilmente potrà apportare modifiche importanti alla vettura. “Abbiamo ancora molto lavoro da fare prima dell’Austria.”

-

PREV Soccombete a “Bluephoria”, la nuova esplorazione “euforica” del blues di Larkin Poe
NEXT Lotte Vanwezemael parla dei suoi inganni in passato: “È semplicemente umano”