Nintendo fa causa al moderatore del forum Reddit dedicato alla pirateria

Nintendo fa causa al moderatore del forum Reddit dedicato alla pirateria
Nintendo fa causa al moderatore del forum Reddit dedicato alla pirateria
-

Il produttore giapponese Nintendo prende ancora una volta nel mirino siti e forum dedicati alla pirateria dei suoi giochi, questa volta prendendo di mira un moderatore di Reddit.

Dopo le directory e i siti di download di ROM, Nintendo questa volta punta ai social network. Martedì 2 luglio, il produttore giapponese di Switch ha presentato due volte denunce in un tribunale di Washington contro due persone che avrebbero facilitato la pirateria dei suoi giochi.

Uno di loro è un moderatore del sub-Reddit r/SwitchPirates, annuncia il sito specializzato TorrentFreak, che, secondo Nintendo, ha facilitato la pirateria, gestendo diversi “negozi pirata”.

Moderatore di Reddit preso di mira da Nintendo

Questo moderatore, James Williams, alias Archbox, avrebbe distribuito, a pagamento, copie piratate di giochi Nintendo, annuncia la denuncia. Presumibilmente ha inoltre aiutato gli utenti a ottenere e utilizzare software che elude le protezioni, in particolare tramite il forum r/SwitchPirates, seguito da quasi 190.000 utenti.

“Dal 2019, la persona interessata ha pubblicato migliaia di commenti e messaggi su questo gruppo, tra cui messaggi che reindirizzano gli utenti a negozi pirata (…) che offrono [aussi] consigli tecnici e incoraggiare altri utenti a scaricare e installare software di elusione e a giocare a copie piratate di giochi per Nintendo Switch”, sottolinea la denuncia di Nintendo.

Il moderatore in questione sarebbe coinvolto in diversi negozi virtuali, tra cui Jack-in-the-Shop, Turtle in the Shop e NekoDrive, che tuttavia hanno chiuso da quando ha ricevuto una lettera dagli avvocati di Nintendo nel marzo 2024.

Niente più Yuzu

Nintendo ha sporto denuncia in particolare per mancato rispetto dei diritti d’autore, ma anche per violazione del DMCA (legge americana sul diritto d’autore) e violazione del contratto – proprio quello che deve essere accettato utilizzando soprattutto i prodotti Nintendo quando si lancia la console o un gioco.

L’azienda giapponese ha anche sporto denuncia contro Modded Hardware, sito specializzato nella progettazione di chip che permettono di modificare lo Switch per eseguire giochi piratati senza che questo faccia la differenza con un gioco ufficiale. Anche in questo caso si trattava di un affare redditizio poiché il sito faceva pagare i suoi servizi, in particolare tramite la rete Telegram.

Queste due lamentele si aggiungono alla pressione esercitata sulla comunità dedita all’emulazione, che ha bloccato lo sviluppo di diversi software dedicati, tra cui Yuzu. Questo software ti ha permesso di eseguire giochi Switch su PC beneficiando di vari miglioramenti visivi.

I più letti

-

PREV in Call of Duty si discute di un’arma per trasformare i nemici in pollo fritto
NEXT OpenAI lancia GPT critico per correggere GPT-4