Elden Ring: Shadow of the ErdTree è uno dei migliori DLC di tutti i tempi

Elden Ring: Shadow of the ErdTree è uno dei migliori DLC di tutti i tempi
Elden Ring: Shadow of the ErdTree è uno dei migliori DLC di tutti i tempi
-

Novità sul gioco Elden Ring: Shadow of the ErdTree è uno dei migliori DLC di tutti i tempi

Pubblicato il 23/06/2024 alle 21:40

Suddividere :

Il DLC Elden Ring è stato rilasciato. Attesissimo dai giocatori dopo l’eccezionale avventura offerta da FromSoftware nel 2022, Shadow of the ErdTree sta già convincendo alcuni giocatori attirando la stampa. Responsabile del test per JV, sono uno di quei giocatori che sono rimasti affascinati, per la seconda volta, da questo universo.

Un’avventura colossale

Nel 2022, Elden Ring ha sedotto il mondo dei videogiochi grazie al suo mondo aperto. Primi passi dello studio From Software in questo tipo di giochi, hanno dimostrato che bisognava contare su quando si trattava di rinnovare padronanza la curiosità di questi giocatori. Qualcosa che perpetua con il DLC Shadow of the ErdTree, disponibile dal 21 giugno su PC, Xbox Series, Xbox One, PlayStation 4 e PlayStation 5.

Come spiegheremo nel nostro test video di seguito, è principalmente attraverso il level design (quella che possiamo chiamare architettura) che impressiona. Il Regno delle Ombre, la nuova regione introdotta dal DLC, ha diversi piani. In parole poveresi tratta quindi di una regione tridimensionale che il giocatore esplora nonostante la sua mappa sia visualizzata in due dimensioni.

Il regno delle ombre è pieno di porte sul retro, sentieri nascosti. Ci lasciamo presto prendere dal gioco dell’esplorazione, poiché ogni area ha la propria identità. Ma è anche necessario (lo spieghiamo nel video test) opporre una parvenza di resistenza ai grossi avversari che incontriamo.

Scontri eccezionali come sempre

Perché le battaglie epiche sono anche l’identità di FromSoftware fin dai suoi esordi con Demon’s Souls nel 2009. Il DLC Shadow of the ErdTree perpetua la tradizione con al minimo dodici boss principali, ognuno impressionante come il successivo. Ogni confronto è avvincente, secondo me ancora più memorabile di quelli di Elden Ring. Al di là del loro aspetto spettacolare (in termini di esecuzione), i combattimenti sono tanto più deliziosi per ciò che richiedono. Aiutano a evidenziare l’importanza dell’esplorazione; mettere tutti i giocatori su un piano di parità con difficoltà elevata fin dall’inizio; e soprattutto costituiscono ostacoli gratificanti da superare.

Insomma, è difficile non dire che Shadow of the ErdTree costituisca davvero un’esperienza eccezionale. Con una durata di vita prossima alle quaranta ore, supera alcune delle principali produzioni recenti. Per me costituisce molto più di un DLC, ma un gioco a sé stante. Qualcosa che la stampa nel suo insieme sembra sottolineare: Shadow of the ErdTree è valutato 95/100 nel momento in cui scriviamo. Questo è il punteggio più alto registrato per un DLC, precedentemente detenuto dall’espansione Blood & Wine di The Witcher 3.

-

PREV TESTIMONIANZA. “Ho perso 120 chili e un organo dopo un’operazione, lo rifarei ogni giorno”
NEXT OpenAI lancia GPT critico per correggere GPT-4