il sito pirata cambia nome, indirizzo e interfaccia

-

Darkino ha appena lasciato il posto a DarkiWorld. Il famoso sito francese che offre contenuti piratati da scaricare e trasmettere in streaming si rinnova con numerosi miglioramenti e evidenti ambizioni.

Mercoledì 19 giugno 2024, gli utenti abituali di Darkino hanno ricevuto una divertente sorpresa. Visitando il famoso sito pirata, sono stati accolti da un semplice messaggio di testo che li informava di una trasformazione radicale e li indirizzava a DarkiWorld, il suo nuovo sostituto. Senza dare molte spiegazioni sulle ragioni di questo cambiamento, gli amministratori della piattaforma promettono un’interfaccia modernizzata, con una navigazione più intuitiva e un design raffinato, contenuti arricchiti e funzioni più avanzate. Una revisione completa per un sito che ha già subito diversi sviluppi e trasformazioni dal suo arrivo a sorpresa, subentrando “ufficialmente” al famoso Tirexo e ai suoi effimeri successori – PapaFlix e Palixi – alla fine del 2022 (vedi il nostro articolo).

Già operativo, DarkiWorld sfoggia in realtà un’interfaccia più pulita di quella di Darkino, con, come sempre, un curioso mix di francese e inglese. La pagina principale offre una selezione di nuove uscite sotto forma di miniature di grandi dimensioni, con note, mentre in alto viene visualizzato un elenco di categorie, sotto forma di menu (Film, Serie, Anime, Giochi, App, Musica, Ebook, ecc. ). Forza Darkino, abbiamo anche un motore di ricerca e vari filtri per affinare le query con numerosi parametri.

©CCM

Ogni contenuto offerto ha una propria scheda descrittiva, come le piattaforme di streaming o i siti come AlloCiné, con, ad esempio per i film, l’anno di uscita, la distribuzione, un riassunto, un estratto video, ecc. A differenza di Darkino, i link per il download non sono immediatamente visibili: basta cliccare sul pulsante Guarda ora per scoprire una modalità di visualizzazione in streaming ma anche i link ai consueti servizi di file hosting (Darkibox, la piattaforma “home”, 1File, Turbobit, ecc.) .

Non sappiamo ancora per quanto tempo DarkiWorld resisterà agli attacchi dei detentori dei diritti che non mancheranno di chiedere misure di ban e di blocco come è avvenuto recentemente per molti siti pirata (vedi il nostro articolo). Ma per il momento tutto fa pensare che gli affari vadano bene per questa piattaforma che ormai funge da punto di riferimento in Francia per gli appassionati di download e streaming illegali.

-

PREV Una nuova fuga di notizie mostra che il prossimo smartphone Android sarà dotato di un obiettivo zoom periscopico di nuova generazione
NEXT OpenAI lancia GPT critico per correggere GPT-4