Disagio con Patrick Roy: Lou Lamoriello vuole chiedergli scusa

-

Il direttore generale degli isolani Lou Lamoriello si sente profondamente a disagio per la situazione attuale della squadra e, più in particolare, per il suo allenatore, Patrick Roy.

Consapevole di aver presentato a quest’ultimo una squadra invecchiata, priva di spessore e senza reali speranze per il futuro, Lamoriello è deciso a riscattarsi.

La squadra che Lamoriello ha costruito è sinonimo di buchi “tappati” senza prospettive per il futuro.

Non per niente gli isolani hanno visto peggiorare le loro prestazioni, e questa realtà grava molto sulle spalle di Lamoriello.

La sensazione di aver mandato Roy nella fossa dei leoni, con risorse limitate e speranze esili, lo perseguita.

Questa situazione inaccettabile agli occhi di un leader esperto come Lamoriello lo spinge a prendere misure drastiche per invertire la tendenza.

La sua voglia di riscatto si manifesta con mosse strategiche volte a iniettare talento e gioventù nella rosa.

Nikolaj Ehlers, sul mercato commerciale di Winnipeg, è in cima alla lista dei potenziali obiettivi. Lamoriello vede in lui un tassello fondamentale in grado di risollevare l’offensiva degli isolani.

Allo stesso modo, ha esaminato i Carolina Hurricanes per Martin Necas e ha scoperto il prezzo da pagare. Il problema per Lamoriello è che non ha molto da offrire.

Gli Hurricanes vogliono un difensore affermato, preferibilmente giovane, che possa aiutarli adesso. Non è che Lamoriello sacrificherà Noah Dobson.

I passaggi non si fermano qui. Alla ricerca di soluzioni ardite, Lamoriello ha contattato anche gli Anaheim Ducks per informarsi sulla disponibilità di Trevor Zegras, il giovane prodigio le cui qualità offensive potrebbero trasformare il volto della squadra, e che potrebbe migliorare il suo atteggiamento con Patrick Roy alle spalle. Diciamo solo che Zegras camminerebbe con Roy sul sedere.

Questi tentativi dimostrano l’impegno di Lamoriello nel fornire al suo allenatore gli strumenti necessari per ricostruire una squadra competitiva e dinamica.

Agendo in questo modo, Lou Lamoriello spera non solo di alleggerirsi la coscienza, ma anche di dimostrare a Patrick Roy che crede nelle sue capacità e che è pronto a fornirgli i mezzi necessari per avere davvero successo… e non qualificarsi per la serie all’ultimo minuto per svolgere un ruolo in più.

Si tratta di un gesto forte, volto a rimediare ai torti del passato e a rilanciare questa squadra che non va da nessuna parte. Dopotutto Patrick Roy non può fare miracoli con questa formazione piena di buchi.

Il disagio è durato abbastanza. Re Patrizio ha bisogno di talento… e di gioventù…

Tocca a Lamoriello farsi perdonare…

-

NEXT OpenAI lancia GPT critico per correggere GPT-4