Una buona idea di Google per proteggere i tuoi dati personali

-

Il Google Play Store ora richiede applicazioni per offrire e facilitare la procedura di eliminazione di account e dati personali. Anche se hai già disinstallato un’app, puoi eliminare le tue informazioni.

Credito: 123rf

Da dicembre 2023, Google ha chiesto agli editori di applicazioni sul Play Store di rispettare un certo numero di regole riguardanti la cancellazione degli account e dei dati personali degli utenti. Dal 31 maggio 2024 l’azienda di Mountain View si dà il diritto di sanzionare chi non si è tenuto aggiornato. Per il momento viene utilizzato un elemento visivo per evidenziare le applicazioni che rispettano queste nuove linee guida.

Come notato da Assemblare il debugun collaboratore diAutorità Androidalcuni utenti potrebbero iniziare a vedere apparire un badge “Cancellazione account disponibile” nella sezione Sicurezza dei dati della pagina Play Store dell’app. Ciò significa che l’applicazione rispetta le regole dettate da Google in merito alla cancellazione dell’account e ai dati personali.

È più semplice eliminare il tuo account e i dati collegati a un’app

Concretamente, questo badge garantisce che l’utente possa cancellare il proprio account e i dati ad esso associati in qualsiasi momento dall’applicazione stessa, ma anche dal web. Di conseguenza, puoi cancellare le tue tracce quando non usi più un’applicazione. E se lo hai già disinstallato, non è necessario reinstallarlo, poiché esiste un’opzione per avviare la procedura di eliminazione delle informazioni dal web.

Eliminazione dei dati del Play Store
Credito: Autorità Android

L’eliminazione dell’account dovrebbe comportare automaticamente la cancellazione dei dati ad esso collegati. È anche possibile richiedere l’eliminazione di alcune informazioni specifiche, come la cronologia delle attività o il contenuto di foto e video, senza però eliminare il proprio account.

In alcuni casi gli sviluppatori di applicazioni devono conservare determinati dati, ad esempio per motivi legali. In questa situazione, sono quindi costretti a spiegare questa pratica di conservazione dei dati all’interno del loro file Play Store.

Fonte: Autorità Android

-

PREV Pay to Win non esiste: un articolo esclusivo per i lettori di JudgeHype!
NEXT AMD svela nuovi processori AI con consumi in calo