ICQ, antenato di Whatsapp e MSN, chiude i battenti dopo tre decenni

ICQ, antenato di Whatsapp e MSN, chiude i battenti dopo tre decenni
ICQ, antenato di Whatsapp e MSN, chiude i battenti dopo tre decenni
-

Lanciato nel 1996, questo servizio di messaggistica russo cesserà di esistere il 26 giugno.

ICQ per “ti cerco”, cioè “ti cerco” in francese. Questo nome è quello di un’e-mail che potresti non conoscere. Tuttavia è l’antenato di Whatsapp, MSN e Facebook Messenger. Lanciato il 15 novembre 1996, ICQ si prepara a chiudere i battenti, dopo 28 anni di esistenza.

“ICQ smetterà di funzionare dal 26 giugno”, si legge sul sito di messaggistica. Gli utenti sono quindi invitati a utilizzare altre applicazioni per chattare, come VK Messenger. Sviluppato da Mirabilis, azienda israeliana, ICQ è infatti russo da oltre un decennio. È stato acquistato da Mail.ru, ora noto come VK, nel 2010.

Messaggistica utilizzata da bambini criminali

Permettendo agli utenti di comunicare sul proprio smartphone o computer, ma anche di modificare messaggi o addirittura convertire messaggi audio in testo, ICQ non è però un servizio di messaggistica crittografato come Whatsapp o Signal. Offre però una funzionalità che non si trova su altri servizi di messaggistica: la possibilità di creare un nome utente senza dover condividere il proprio numero di telefono.

Una forma di protezione per alcuni utenti di Internet, in particolare per i criminali minorenni. Lo scorso febbraio è stato rivelato che un gruppo di criminali minorenni francesi smantellato dalle autorità francesi utilizzava ICQ per scambiare file di pornografia infantile.

Anche se tra un mese cesserà di esistere, la messaggistica russa non è più disponibile sugli application store di Apple e Google già da diversi mesi, come riporta il sito americano Windows Central. VK ha infatti smesso di migliorare ICQ per favorire VK Messenger.

I più letti

-

PREV Whatsapp rinnoverà le sue videoconferenze in un futuro aggiornamento
NEXT Un microchip che ha il potere visivo di Superman!