Niente mette ChatGPT ovunque nelle sue cuffie e nei suoi prodotti audio

Niente mette ChatGPT ovunque nelle sue cuffie e nei suoi prodotti audio
Niente mette ChatGPT ovunque nelle sue cuffie e nei suoi prodotti audio
-

Il produttore con sede a Londra Niente vuole mettere ChatGPT nelle orecchie di tutti e quale modo migliore per raggiungere questo obiettivo se non integrando il supporto bot in tutte le sue cuffie e prodotti audio! Inaugurata inizialmente ad aprile sui modelli Nothing Ear e Ear (a), questa funzionalità è ora accessibile sui modelli Ear (1), Ear (stick), Ear (2), oltre che sui prodotti della gamma CMF by Nothing, all’indirizzo l’immagine di CMF Buds, CMF Neckband Pro e CMF Buds Pro. Questo aggiornamento viene fornito tramite l’app mobile Nothing: una volta installata la nuova versione, consente agli utenti di “pizzicare per parlare” con ChatGPT.

Niente accelera sull’integrazione di ChatGPT

L’implementazione di questo aggiornamento è stata effettuata prima del previsto, il che dimostra la determinazione (o l’entusiasmo?) di Nothing nel fornire rapidamente nuove funzionalità ai propri clienti. Ora, gli utenti dei prodotti audio Nothing possono beneficiare delle funzionalità ChatGPT direttamente dal proprio telefono Nothing, come Nothing Phone (2) e Nothing Phone (2a).

Questa integrazione ChatGPT consente di sfruttare le capacità dell’intelligenza artificiale attraverso una semplice pressione sugli steli degli auricolari. Oltre all’interazione vocale, gli utenti possono accedere a ChatGPT tramite widget integrati sui loro telefoni Nothing, dove potranno utilizzare testo, voce e persino cercare immagini.

Secondo i primi tester l’integrazione è piuttosto efficace, indipendentemente dall’ambiente in cui viene utilizzata la funzione. L’uso di ChatGPT tramite le cuffie Nothing dovrebbe fornire una buona esperienza utente, simile a quella che possono offrire gli assistenti “classici” come Siri o Google Assistant, ma con il vantaggio di OpenAI AI.

Resta un vincolo importante: la funzione è disponibile solo per gli utenti del telefono Nothing. Quindi, chi possiede le cuffie Nothing senza un telefono della stessa marca non potrà usufruire di questa nuova funzionalità. Questa strategia può aiutare a vendere più telefoni Nothing; In ogni caso, si tratta di un tentativo da parte del produttore di rafforzare l’adozione del suo ecosistema completo di prodotti.

Niente ha cavalcato in modo molto intelligente l’hype attorno a ChatGPT e alle tecnologie AI di OpenAI. L’azienda si posiziona quindi come pioniere nell’integrazione dell’intelligenza artificiale nei dispositivi audio. Sebbene l’attuale supporto dei bot non supporti ancora le conversazioni naturali offerte dall’ultima versione del modello linguistico GPT-4o, è ovvio che Nothing dovrebbe assolutamente esaminarlo.

-

NEXT Buon affare – L’oggetto connesso di Netatmo Teste termostatiche connesse per radiatori Valvola aggiuntiva “5 stelle” a 59,99 € (-22%)