Questo terrificante videogioco, mai uscito in Francia, vecchio di quasi 30 anni, arriva finalmente qui in una versione aggiornata e con un pezzo da collezione dantesco.

Questo terrificante videogioco, mai uscito in Francia, vecchio di quasi 30 anni, arriva finalmente qui in una versione aggiornata e con un pezzo da collezione dantesco.
Questo terrificante videogioco, mai uscito in Francia, vecchio di quasi 30 anni, arriva finalmente qui in una versione aggiornata e con un pezzo da collezione dantesco.
-

Novità sul gioco Questo terrificante videogioco, mai uscito in Francia, vecchio di quasi 30 anni, arriva finalmente qui in una versione aggiornata e con un pezzo da collezione dantesco.

Pubblicato il 25/05/2024 alle 05:40

Suddividere :

Un grande classico dell’orrore mai uscito in Francia ritorna con un’enorme versione da collezione! I fan sono al settimo cielo e i nuovi giocatori potranno scoprire un vero pezzo di storia dell’industria dei videogiochi.

Il ritorno del classico dell’orrore

Pubblicato inizialmente nel 1995 su Super Famicom (il SNES giapponese), Clock Tower è uno dei pionieri del genere survival horror. Se quest’ultimo non ha mai lasciato il Giappone, Clock Tower: Rewind riporta il titolo sotto i riflettori, completamente tradotto e destinato alle console più recenti. In esso interpreti Jennifer Simpson, un’orfana recentemente adottata dalla famiglia Barrows, insieme ad altre due ragazze, Anne e Lotte. Ma non appena arrivò alla villa di famiglia, uno degli ospiti viene brutalmente assassinato, spingendo Jennifer ad esplorare ogni angolo dell’edificio, cercando di sfuggire al bellicoso Scissormanfacendo luce gradualmente sui segreti della misteriosa famiglia proprietaria del luogo.

Questa nuova versione del titolo include varie aggiunte, come un’introduzione completamente animata o cover dei temi musicali originali, oltre a contenuti aggiuntivi della storia e miglioramenti al gameplay. Proposta da Limited Run, questa riedizione è accompagnata anche da una versione da collezione che offre un sacco di chicche, che si tratti di un supporto in acrilico con l’immagine dei personaggi del gioco, di una statuetta della torre dell’orologio o anche di un anti -palla antistress con l’immagine del personaggio Dan, oltre a poster, spille, portachiavi, adesivi e colonna sonora del gioco.


Motivo dell’orrore

Allo stesso modo di Silent Hill, Torre dell’orologio trae il suo terrore dalla debolezza del protagonista. La povera Jennifer, infatti, si trova in grossa difficoltà contro le forbici giganti di Scissorman, la sua arma preferita. Da quel momento in poi il giocatore è invitato principalmente a nascondersi, sfruttando a proprio vantaggio i vari nascondigli offerti dalla villa dei Barrows. Gli incontri con il suo inseguitore sono però inevitabili, soprattutto a causa della fastidiosa abitudine di quest’ultimo di mimetizzarsi per meglio sorprendere la giovane.

In tali casi, il giocatore deve dare la priorità alla fuga. Tuttavia, quando lo scontro è inevitabile, Jennifer può scatenare una scarica di adrenalina, permettendole di respingere il suo aggressore per alcuni istanti, quindi chiedendo al giocatore di premere il pulsante di azione. Ma questa difesa è solo temporanea e dà giusto il tempo di riprendersi. Questo meccanismo fa Torre dell’orologio un’esperienza particolarmente stressante e mozzafiato che vale la pena vivere, anche nel 2024.

-

NEXT Buon affare – L’oggetto connesso di Netatmo Teste termostatiche connesse per radiatori Valvola aggiuntiva “5 stelle” a 59,99 € (-22%)