Inventa una macchina che permetterà ai pazienti di cambiare corpo!

Inventa una macchina che permetterà ai pazienti di cambiare corpo!
Inventa una macchina che permetterà ai pazienti di cambiare corpo!
-

Ecco quella che potrebbe essere l’invenzione più inquietante dell’anno. Hashem Al-Ghaili ha appena svelato il suo ultimo progetto, chiamato BrainBridge. Si tratta di una macchina interamente controllata dall’intelligenza artificiale e in grado di eseguire operazioni innestiinnesti di testa. In un video piuttosto grafico l’uomo presenta il suo sistema completo, che attualmente è solo in fase di progettazione. Se questo nome vi dice qualcosa, ha infatti fatto notizia nel 2022 con EctoLife, capsule automatizzate in sostituzione del gravidanzagravidanza.

BrainBridge dovrebbe consentire alle persone che soffrono di paralisi, cancrocancroO malattie neurodegenerativemalattie neurodegenerative scambiare il proprio corpo con quello di un donatore in uno stato di morte cerebralemorte cerebrale. Ad entrambi i corpi viene somministrata una “soluzione di plasma artificiale” e raffreddati a 5°C, quindi le due teste vengono staccate. La macchina analizza la posizione di nervinervi e muscoli, per riconnetterli al nuovo corpo. UN impiantareimpiantare viene aggiunto al punto di fusionefusione del colonna vertebralecolonna vertebrale per facilitare la formazione di connessioni neurali con il nuovo corpo.

Presentazione di BrainBridge, una macchina per eseguire trapianti di testa. Attenzione, video molto grafico. In inglese, attiva la traduzione automatica dei sottotitoli. © Hashem Al-Ghaili

Tecnologie che ancora non esistono

La macchina può anche eseguire trapiantotrapianto del viso e cuoio capellutocuoio capelluto. Dopo l’operazione, il paziente viene posto in comacoma per un mese, per evitarne qualcuno movimentomovimento. Al risveglio, il paziente deve seguire a fisioterapiafisioterapia intensivo per imparare a usare il suo nuovo corpo. Durante questo periodo, una fascia collegata all’impianto gli permetterà di comunicare con chi lo circonda.

Il video è relativamente dettagliato, ma lascia molte domande sulle tecnologie discusse, molte delle quali non esistono ancora, o sono lontane dall’essere in questa fase di sviluppo. Ad esempio, l’impianto cerebrale Neuralink è stato finora testato solo su una singola persona, mentre altri progetti di interfaccia cervello-macchina rilevano solo un numero limitato di parole. Per quanto riguarda il trapianto di testa, il neurochirurgo italiano Sergio Canavero aveva precedentemente annunciato che sarebbe stato possibile a partire dal 2017, ma per il momento l’operazione è stata effettuata solo su cadaveri…

-

NEXT Buon affare – L’oggetto connesso di Netatmo Teste termostatiche connesse per radiatori Valvola aggiuntiva “5 stelle” a 59,99 € (-22%)