“Hellblade II” potrebbe essere il videogioco più bello del 2024

-

Hellblade II: uno schiaffo visivo…ed emotivo in faccia. Immagine: Xbox

Videogiochi

Pieno di emozioni, continuamente inquietante, Hellblade 2 è una vera esperienza cinematografica. Un capolavoro che non piacerà alla maggior parte delle persone, e questa è una buona cosa.

21/05/2024, 18:5421/05/2024, 19:13

armin hadzikadunic/ jvmag

Altro “Intrattenimento”

Ci sono produzioni che ci fanno sorridere, ci sono giochi che ci fanno sentire più forti che mai e ci sono anche esperienze che non ci lasciano indifferenti.

Il tema che affronta questa saga mi tocca particolarmente. Dopo un primo sconvolgente incontro nel 2017, Senua’s Saga: Hellblade 2 bussa finalmente alle nostre porte. Lo sviluppo ha richiesto tempo. Proprio come te, l’ho aspettato con la voglia di tuffarsi di nuovo in questo bozzolo di terrore, in cui la narrazione diventa tutt’uno con il giocatore. Sono passate le ore, il viaggio ormai è finito, le emozioni restano. Ecco la mia opinione su questa esperienza cinematografica unica.

Il teaser:

Video: Watson

Una tecnica ad alta quota

Non mi piace iniziare i test con la tecnica, ma Hellblade 2 non mi dà molta scelta. La sua costruzione è fatta in modo da ammirare ogni elemento dell’arredamento. Tutto è preciso, Ninja Theory padroneggia la materia, i paesaggi sono mozzafiatoe se hai mai visto persone creare scene fotorealistiche in Unreal Engine 5, beh, sappi che l’avventura qui è una dimostrazione su vasta scala.

Raramente sono rimasto così stupito dalla tecnica. Più passa il tempo e più mi abituo, ma Hellblade 2 è al di sopra degli altri. Fai attenzione però, il gioco è una serie di corridoi con pareti invisibili. Non è un mondo aperto che ha fasi casuali e diversi elementi da calcolare contemporaneamente. Un punto significativo che offre agli sviluppatori la possibilità di offrire immagini terribilmente realistiche.

Immagine: jvmag

Ma se oggi è possibile per un gioco come Hellblade 2, un giorno sarà possibile per titoli più consistenti. La generazione del futuro è in movimento. Congratulazioni a Ninja Theory per la qualità del lavoro fornito.

Nessuna tregua

Meno di otto ore, sì, mi ci sono volute meno di otto ore per finire Senua’s Saga: Hellblade 2, e va bene. Il gioco è così intenso che offrire un’esperienza più lunga sarebbe uno spreco, se non addirittura controproducente.

Se riesci ad immergerti nella testa di Senua, proverai un piacere garantito. Da certe fasi uscivo esausto. Il carico mentale è pesante, non a causa dei combattimenti, ma a causa del rumore incessante e delle voci crescenti nella nostra testa. Inoltre, il pericolo è onnipresente al punto da non riuscire a concentrarsi durante i duelli.

Schermata di Hellblade 2

Immagine: jvmag

Senua sente le voci, come nella prima opera, è quasi necessario giocare con le cuffie o con un buon auricolare. La tua vocina nell’orecchio sinistro non pensa allo stesso modo di quella nel destro. Ma in fondo c’è anche un’altra ragione, e al di sopra del gioco ci siete voi, i giocatori, che siete intrappolati con tutte queste entità. Inoltre, tutto ciò che vediamo nel gioco è davvero vero?

Conosco questo tipo di disturbo psicologico e il lavoro svolto dallo studio per farci provare questa “follia” non mi lascia indifferente. Nessuno vuole sperimentarlo.

Su un binario

Come accennato più volte in questa prova, Senua’s Saga: Hellblade 2 è un titolo che va contro i codici odierni. Lontano da un mondo aperto epico, qui sperimenterai una forte vicinanza con l’eroina del gioco. Non puoi sfuggirgli, ed è certamente l’unico modo dello studio per farti entrare nella sua pelle. Il gioco è una lunga cavalcata che non offre, lo ripeto ancora una volta, nessuna libertà.

Schermata di Hellblade 2

Immagine: jvmag

Do molta importanza all’argomento, so che qualcuno vorrà prendere in giro questo aspetto, anche se è una decisione che va nella direzione del progetto stesso. Non comprerai un gioco di corse su circuito se non ti piace girare sempre nella stessa direzione.

Enigmi passabili, combattimenti degni di nota

Hellblade 2, proprio come il suo fratello maggiore, non è un gioco di gioco. Ci giocherai per vivere una storia e provare emozioni. Se vuoi qualcosa di diverso o rinfrescante, vai avanti.

Il capitolo che vivrai qui è pesante, pesante, intenso e potrebbe rivelarsi reale. Prendo ad esempio una lunga fase sotterranea che non è adatta ai claustrofobici. Potete quindi copiare i miei commenti su alcuni aspetti del gioco, a cominciare dagli enigmi.

Proprio come nella prima opera, eRasentano il ridicolo, rallentano il progresso e talvolta riescono anche a infastidire. Non sono in linea con il resto del gioco, sono posizionati lì solo per rallentare i progressi del giocatore.

Schermata di Hellblade 2

Immagine: jvmag

L’altra parte principale del gioco si svolge nel combattimento. Qui sono più impressionanti e pesanti, ma anche se colpiscono, non hanno nulla di complicato o tecnico.

Schivata, parata, colpo leggero e colpo più pesante: nessuna tecnica è realmente necessaria. Qui non è un gioco di ruolo in stile Souls, né un gioco di ruolo leggermente più veloce. Il combattimento gioca comunque un ruolo importante. Non sono una priorità, ma passi necessari per l’evoluzione della nostra ricerca.

Un gioco diverso

Senua’s Saga: Hellblade 2 non piacerà a tutti, non è questo il suo obiettivo ed è meglio così. Concludo questo lungo viaggio con la testa piena di ricordi e il cuore pieno di emozioni. Ho lasciato andare questo viaggio che mi ha tenuto con il fiato sospeso dall’inizio alla fine. Occhi pieni di meraviglia e voglia di rivivere certe scene della partita.

Schermata di Hellblade 2

Immagine: jvmag

Nel mondo dei videogiochi ci sono progetti per tutti i gusti. Non rimanere bloccato dalla mancanza di gameplay, dalla mancanza di immaginazione nella narrazione, dalle carenze tecniche: niente è mai perfetto. Vivi il momento, consuma secondo le tue emozioni e desideri. Prova nuove esperienze, non nasconderti dietro idee e conoscenze, col rischio di perdere frammenti di cose e altri che ti faranno provare emozioni, gli unici elementi che ci danno la sensazione di esistere. Grazie Ninja Theory.

• La follia che non abbandona mai il giocatore
• Una narrazione padroneggiata
• Un’esperienza cinematografica
• Pieno di emozioni
• Tecnicamente impressionante…

• …grazie al suo approccio a corridoio
• Puzzle ripetitivi e inutili

Contesto del test: chiave offerta da Xbox
Disponibile su Disponibile su PC e Xbox Series X|S
Non sponsorizzato

Appassionato di videogiochi? Ecco alcuni articoli!

Mostra tutti gli articoli

-

PREV AliExpress impone un drastico calo di prezzo sul Google Pixel 8 Pro, con questa fantastica doppia promo
NEXT State of Decay 3: gameplay, smembramento, open world… tutte le informazioni! | Xbox