Abbiamo testato… The Nothing Ear

-

Terza incarnazione delle cuffie in-ear convenienti di Nothing…

Il Nothing Ear è un modello nuovissimo dello specialista della tecnologia trasparente, che rinuncia ai numeri e ci dice “questo è quanto di meglio si possa ottenere qui”.

Sotto lo stile ormai familiare si celano un nuovo driver dinamico, algoritmi di cancellazione del rumore migliorati e una durata della batteria molto migliore rispetto al precedente Nothing Ear 2. Anche le chiamate vocali più chiare e i codec Bluetooth aggiuntivi ad alta risoluzione fanno la differenza. È un pacchetto completo, considerando il prezzo richiesto di $ 149, solo che non è più la scelta ovvia per gli amanti della musica attenti al budget.
Niente ha ancora chiuso il sipario sull’ancora più conveniente Ear (a). Manca di funzionalità, ma corrisponde al fratello maggiore in termini di capacità ANC e ti costerà solo $ 99. L’originale aggiornato ha ancora quello che serve per impressionare?

Design e finitura: famiglia
Ci vorrà un occhio attento per notare che stai ascoltando il Nothing Ear e non l’Ear 2 in uscita, o anche l’Ear 1; Niente si attiene al suo aspetto quando si tratta di stile, con le cuffie con stelo trasparente in una custodia a conchiglia. Sono disponibili in bianco o nero: per un tocco di colore ti consigliamo di scegliere l’Ear(a) nella sua caratteristica tonalità gialla.
La custodia mantiene la parte superiore e inferiore piatta introdotte con l’Ear 2. È realizzata con lo stesso mix di plastica opaca e trasparente, che è più resistente ai graffi di quella utilizzata per l’Ear 1; Questo case si è graffiato troppo facilmente, ma ha resistito bene durante i nostri test. La dimensione è perfetta per le tasche, ma la custodia più rettangolare dell’Ear (a) era migliore, anche se le sue plastiche non sono così piacevoli al tatto.
Niente ha reso la custodia resistente all’acqua IP55, che è migliore della classificazione IP54 degli auricolari. Entrambi ora possono tranquillamente ignorare un breve acquazzone, che rassicurerà gli appassionati di fitness all’aperto. I magneti mantengono il coperchio bloccato e tengono gli auricolari in posizione contro i pin di ricarica.
Nessun cambiamento importante all’interno degli auricolari, con il controllo del pizzico e i sensori di rilevamento in-ear che si trovano all’incirca nella stessa posizione del Water 2. I pezzi che tengono i driver appaiono altrettanto bulbosi e si trovano altrettanto comodamente nel mio orecchie. Anche il peso è più o meno lo stesso. Se vai d’accordo con Apple AirPods Pro o qualsiasi altro auricolare con stelo, qui ti sentirai come a casa.
Nella confezione è inclusa la solita serie di gommini in silicone di diverse dimensioni. Una volta ottenuta una buona vestibilità, forniscono un discreto isolamento acustico passivo e aiutano a mantenere gli auricolari in posizione mentre ti muovi. Potevo sentire qualche movimento mentre facevo jogging, ma non abbastanza da farli cadere.

Caratteristiche e batteria: maggiore durata
La maggior parte delle funzionalità dell’Ear sono state trasferite dall’Ear 2, inclusa la connettività multipunto e una modalità a basso ritardo che funziona perfettamente per i giochi o lo streaming di video su uno smartphone.
Niente ha migliorato il suo supporto Bluetooth di alta qualità per il 2024, aggiungendo LDAC insieme a LHDC; Ear 2 aveva solo quest’ultimo, che non è supportato quanto LDAC. Entrambi offrono streaming con bitrate più elevato rispetto a SBC o AAC, con cui gli utenti Apple devono accontentarsi.
I controlli pinch sono facili da usare come sul modello precedente. Non ho mai messo in pausa la musica o saltato un brano per sbaglio regolando la posizione di un auricolare nell’orecchio. Penso, tuttavia, che il rilevamento in-ear abbia fatto un passo indietro rispetto all’Ear 2. Le canzoni continuavano a interrompersi, anche se gli auricolari erano saldamente nelle mie orecchie. Alla fine abbiamo disattivato la funzione. Forse le mie orecchie hanno una forma strana, forse è stato un dispositivo difettoso o forse è qualcosa che può essere risolto con un aggiornamento del firmware.
Per noi, il miglioramento più grande riguarda la durata della batteria. Ufficialmente, il Nothing Ear può gestire otto ore con la cancellazione attiva del rumore disattivata, un aumento di due ore rispetto all’Ear 2. Con ANC abilitato, siamo comunque riusciti a poco più di cinque ore di ascolto, ovvero almeno un’ora in più rispetto al precedente. generazione. FARE. La custodia di ricarica può aumentare questi numeri rispettivamente a 24 e 40 ore, mettendo questi auricolari alla pari con i concorrenti con prezzi simili. In precedenza, gli sforzi di Nothing erano stati un po’ deludenti.
Se desideri cuffie Nothing con ricarica wireless, Ear è la tua unica scelta; L’orecchio (a) ne fa a meno. Personalmente, penso che sia un buon prodotto a questo prezzo e utile solo se il tuo telefono supporta la condivisione wireless dell’alimentazione. USB-C rimane la scelta migliore per una ricarica più rapida.

Interfaccia: firmata
I valori ANC di Nothing e la durata della batteria per la custodia e ciascun auricolare sono proprio lì nella schermata principale.
La connettività a doppio dispositivo, il rilevamento in-ear e la modalità a bassa latenza sono tutti nascosti nella schermata delle impostazioni, insieme agli aggiornamenti del firmware, ai codec Bluetooth di qualità superiore e a un pratico test di adattamento degli inserti per assicurarti di utilizzare l’inserto della dimensione corretta. . Trova i miei auricolari può anche riprodurre un tono in ciascun auricolare se li perdi.
Un test dell’udito personalizza l’audio in base alle frequenze sonore che riesci a sentire. Ho scoperto che questo fa una piccola differenza, ma se hai problemi di udito potrebbe rivelarsi più utile. È l’equalizzazione personalizzabile che può fare la differenza più grande: ritorna la modalità semplice, con cursori per bassi, medi e alti, ma una modalità avanzata offre un equalizzatore a otto bande (con un fattore Q modificabile). Puoi creare più profili con firme audio drasticamente diverse e importare quelli creati da altri utilizzando i codici QR.
Sembra un po’ artificiale limitare questa personalizzazione all’orecchio, mentre l’acqua più economica (a) deve accontentarsi degli slider di base. Anche gli utenti di Ear 2 beneficiano di questa personalizzazione ormai da quasi un anno.

Qualità del suono e cancellazione del rumore: è una vittoria
Se l’Ear 2 “suona bene…per il prezzo”, l’Ear suona semplicemente bene, punto. Niente è stato aggiornato a un nuovo driver dinamico da 11 mm che utilizza un diaframma in ceramica, che consente alti più nitidi rispetto a prima, e ha aggiunto porte aggiuntive che lasciano passare più aria attraverso il driver e aiutano a ridurre la distorsione su tutta la linea.
L’ambientazione è ancora energica e coinvolgente, ma anche con molte sfumature. La chitarra in Going Down di Freddie King aveva quel tipo di chiarezza che non si sente spesso senza spendere molto di più, e la performance vocale può davvero risaltare. Fa un buon lavoro nell’evitare le alte frequenze più dure, anche su brani che non sono particolarmente ben masterizzati.
Anche i bassi sono più controllati fin dall’inizio rispetto all’Ear 2. Ciò è in parte dovuto alla nuova modalità Bass Enhance, che è abilitata per impostazione predefinita e aggiunge un po’ di punch extra alle basse frequenze per chi lo desidera, senza perdersi. in un territorio in forte espansione. Personalmente siamo stati felici di disattivarlo, in quanto la presenza dei bassi era molto buona senza ulteriore elaborazione. La linea di basso di Adrenalin Rush dei Sigma ha avuto un vero impatto, senza interrompere la voce o altri strumenti.
Con l’EQ impostato su Bilanciato, queste cuffie diventano incredibilmente potenti, al punto che non ascolterò oltre il 70% tramite il mio smartphone. Passando all’equalizzazione avanzata si riduce anche un po’ il volume, lasciando molto spazio per spingere le singole frequenze. Queste cuffie non competeranno con concorrenti che costano il doppio in termini di chiarezza o precisione, ma la differenza è molto inferiore a quanto ci si potrebbe aspettare.
Niente pensa che gli algoritmi aggiornati di cancellazione attiva del rumore di Ear possano ora rimuovere fino a 45 dB di rumore di fondo, rispetto ai 40 dB del modello della generazione precedente. I livelli di rumore sono esponenziali, quindi sulla carta si tratta di un miglioramento significativo. In pratica, siamo rimasti colpiti dalla sua capacità di silenziare il nostro viaggio in treno, con l’impostazione adattiva che si attiva rapidamente in risposta a forti rumori improvvisi e si ritira durante i momenti più silenziosi. Ho notato un miglioramento rispetto all’Ear 2 anche mentre camminavo in un centro cittadino affollato. I proprietari del Sony WF-1000XM5 e dei Bose QuietComfort Ultra Earbud non saranno gelosi, poiché il rumore del vento non viene ridotto nella stessa misura, ma qui ottieni un ottimo ANC per i tuoi soldi.

Verdetto
Con solo la metà del tempo di sviluppo tra generazioni rispetto al suo predecessore, non pensiamo che Nothing Ear rappresenti un grande passo avanti quanto lo è stato Ear 2. Ma i miglioramenti sono evidenti. La cancellazione del rumore è efficace negli ambienti più rumorosi di prima, anche se solo leggermente, e il nuovo driver offre un suono potente per il prezzo. Ancora più importante, la durata della batteria è ora molto più competitiva rispetto ai suoi concorrenti.
Se possiedi un Ear 2 e rimani regolarmente senza carica durante lunghe sessioni di ascolto, questo potrebbe essere sufficiente per convincerti ad aggiornare. Chiunque preferisca gli auricolari agli steli probabilmente si dirigerà ancora verso il Sony WF-C700N o il Samsung Galaxy Buds FE, ma nessuno dei due ha il brio trasparente di quegli auricolari.
Se sei soddisfatto dell’impostazione pronta per l’uso di Nothing e non hai bisogno di sottigliezze come la ricarica wireless, questa è un’alternativa molto allettante che lascerà un po’ più di soldi nel tuo portafoglio.

Voto: 4/5
Ancora altrettanto distintivo, ma ora con aggiornamenti ANC e miglioramenti dell’equalizzazione. Un aggiornamento modesto ma gradito per le cuffie wireless già capaci a un prezzo molto interessante.

-

NEXT Buon affare – L’oggetto connesso di Netatmo Teste termostatiche connesse per radiatori Valvola aggiuntiva “5 stelle” a 59,99 € (-22%)