Ford Ranger Raptor 2024, primo viaggio: quanto sei disposto a pagare?

-

• Auto123 conduce un primo test del Ford Ranger Raptor 2024.

Salt Lake City, Utah – La scorsa settimana Ford ci ha presentato i nuovi Ranger e Ranger Raptor 2024. Martedì scorso abbiamo avuto l’opportunità di raccontarvi tutto del primo. Oggi diamo uno sguardo a ciò che il secondo ha da offrirci.

Vedi: Ford Ranger 2024, prima guida: di nuovo nelle discussioni

L’anno 2024 rappresenta un punto di svolta importante nella storia del Ranger poiché il modello ha diritto ad una revisione approfondita. Per quanto riguarda la variante Raptor, attraversa il Pacifico (dall’Australia) per atterrare per la prima volta in Nord America. Il Ranger è il terzo modello a portare il nome di un dinosauro in Ford dopo l’F-150 e il Bronco.

Se hai familiarità con il tipo di preparazione necessaria per usare questo nome, sai già che qui abbiamo a che fare con una bestia speciale dove le prestazioni sono sempre presenti, sia su strada che fuoristrada.

Abbiamo avuto l’opportunità di testare tutto questo, in un ambiente controllato e progettato da Ford, va sottolineato. Se il prodotto convince, ci lascia con una domanda esistenziale, quella che potresti aver letto nel titolo di questo articolo.

Scheda tecnica del Ford Ranger Raptor 2024

Uno stile più robusto
Questa versione Raptor ovviamente prende in prestito la firma rivista delle varianti regolari, ma con un tocco di robustezza tutta sua. Prende la forma di una griglia anteriore dalle linee più maschili e recante le lettere FORD, piuttosto che il logo del marchio. Notiamo anche la presenza di una piastra protettiva sullo scudo, attraverso la quale possiamo vedere i ganci di traino. Il trattamento è lo stesso al posteriore. Altre piastre proteggono i motori, la scatola di trasferimento e il serbatoio del carburante, sotto il veicolo.

Gli archi dei parafanghi sono più pronunciati, mentre troviamo pneumatici BF Goodrich all-terrain KO3 da 33 pollici, che circondano cerchi da 17 pollici. Da notare che quest’ultimo può essere dotato di un blocco del tallone, quello che nella lingua comunemente viene chiamato blocco del tallone. È progettato per la guida fuoristrada, soprattutto quando si vogliono attraversare luoghi in cui è necessario ridurre la pressione dell’aria per facilitare il passaggio. Normalmente si dice pressione che fa aderire il tallone del pneumatico al cerchione. Riducendo quest’ultimo, potrebbe staccarsi e causare una superficie piana. Il blocco del tallone lo impedisce. Un dettaglio, ma un elemento importante per gli appassionati della guida fuoristrada.

Ford Ranger Raptor 2024, motoreFord Ranger Raptor 2024, motore

Il motore del Ranger Raptor del 2024

Il motore scelto per alimentare questo Ranger Raptor del 2024 è un EcoBoost V6 da 3,0 litri, che offre una potenza di 405 cavalli e 430 lb-ft. Ad esso si abbina un cambio automatico a 10 rapporti ed è presente anche un ripartitore di coppia a due velocità, controllato elettronicamente (e su richiesta). Se necessario è anche possibile bloccare gli assi anteriore e posteriore.

Il cuore, il telaio
La meccanica è una cosa, ma quello che fa il segreto di un modello Raptor è quello che troviamo sotto, il telaio, gli ammortizzatori, le regolazioni, ecc.

Diversi elementi sono essenziali qui, ma dovresti sapere fin dall’inizio che tutto ciò che avrebbe potuto essere rinforzato lo è stato, che si tratti dei longheroni del telaio e delle torri ammortizzatori anteriori, dei supporti ammortizzatori posteriori o dei punti di montaggio delle sospensioni.

Ford Ranger Raptor 2024, ruota posterioreFord Ranger Raptor 2024, ruota posteriore

La pietra angolare, tuttavia, sono questi ammortizzatori Fox Live Valve da 2.5 pollici. Questi ultimi sono del tipo elicoidale anteriormente e del tipo piggyback posteriormente, dotati cioè di serbatoio esterno. Il segreto è lì. Detto serbatoio, collegato all’ammortizzatore, fornisce l’accesso a più fluido, che consente una migliore dissipazione del calore durante l’uso estremo. Pertanto, le prestazioni rimangono ottimali quando la macchina viene spinta. Meglio ancora, questi ammortizzatori Fox sono anche altamente regolabili, sia in termini di flessibilità, fermezza, estensione, ecc.

Quando selezioniamo una modalità di guida dall’interno, reagiscono per offrirci le migliori prestazioni possibili. E a proposito di queste modalità di guida, troviamo le impostazioni Two/Haul (traino), Sport, Slippery (superfici scivolose), Off-Road (fuoristrada), Rock Crawl (attraversamento di superfici rocciose) e Baja.

La sospensione posteriore è sintonizzata per controllare il movimento laterale e migliorare la manovrabilità e la stabilità.

Ci sono molte altre caratteristiche che definiscono il telaio unico del Ranger Raptor, ma questo ti dà l’idea.

Il Ford Ranger Raptor del 2024, sulla collinaIl Ford Ranger Raptor del 2024, sulla collina Ford Ranger Raptor del 2024, parte posterioreFord Ranger Raptor del 2024, parte posteriore

E che aspetto ha sui sentieri?
Tutto ciò che abbiamo appena descritto rimane teoria. Fortunatamente, abbiamo avuto l’opportunità di mettere alla prova il veicolo, con tre esercizi separati.

La prima, una semplice escursione in cui abbiamo scalato una montagna e poi siamo scesi. Parliamo di una grande collina, fiancheggiata da crepacci e rocce di varie dimensioni. Abbiamo navigato tra le modalità Normale, Off-Road e Rock Crawl, per verificare l’efficacia delle impostazioni, a volte guidando con i differenziali sbloccati, a volte bloccati. L’aderenza è stata impressionante in alcune occasioni, in particolare quando abbiamo dovuto scalare grandi rocce dove ci aspettavamo di sentire le ruote girare.

Non c’è dubbio che il veicolo avrebbe potuto sopportare di più. In effetti, sarebbe stato bello superare ostacoli più massicci, come ha potuto fare l’autore di queste righe in occasione del lancio della generazione precedente della Chevrolet Colorado ZR2. Avevamo intrapreso sentieri che credevamo impossibili da attraversare. Ford avrebbe potuto spingere un po’ di più i limiti per convincerci delle capacità del suo modello, perché è certamente capace.

Abbiamo avuto modo di testare anche il sistema Trail Control, ovvero un cruise control pensato per la guida fuoristrada. L’abbiamo utilizzata in discesa, ma anche in salita. La velocità viene impostata e regolata secondo necessità utilizzando un pulsante sul volante. Rende le manovre molto più facili, ma i clienti abituali ti diranno che diluisce il piacere. Resta facoltativo.

Ford Ranger Raptor 2024, profiloFord Ranger Raptor 2024, profilo

E in pista?
Ci siamo poi diretti verso circuiti evoluti dove abbiamo potuto spingere un po’ la velocità, per testare altre modalità di guida, tra cui Baja. Il piacere vi aspetta, le nostre immagini e i nostri video ve ne danno la prova. Abbiamo anche potuto constatare l’efficacia della modalità Baja. Come altre impostazioni, regola il lavoro del motore, del cambio, delle sospensioni dello sterzo, del sistema ABS, in breve trasforma completamente il comportamento del veicolo. La modalità offre anche un sistema anti-ritardo del turbo, che fa girare quest’ultimo per tre secondi quando si rilascia l’acceleratore, in modo che quando si preme nuovamente l’acceleratore, la risposta rimane istantanea.

Alla fine ci è stato concesso un breve salto, questa volta per verificare l’efficacia degli ammortizzatori. Piccola delusione e un altro confronto con il programma Chevrolet per la Colorado ZR2. In quel momento avevamo fatto anche un salto, ma ad una velocità di 70 km/h. Lì siamo partiti da un punto fermo e il salto è stato più… timido. Ancora una volta siamo convinti che il Raptor avrebbe potuto fare di più… e sarebbe stato bello se ci fosse stata data la possibilità di spingerci di più.

Ford Ranger Raptor 2024, interniFord Ranger Raptor 2024, interni Ford Ranger Raptor 2024, pulsanti per le modalità di guidaFord Ranger Raptor 2024, pulsanti per le modalità di guida Ford Ranger Raptor 2024, schermata datiFord Ranger Raptor 2024, schermata dati

A bordo
Nell’abitacolo abbiamo diritto a materiali di migliore qualità e ad una presentazione visivamente più ricca. Anche i sedili sono più avvolgenti. Apprezzabile l’impianto audio, firmato Bang & Olufsen. Gli schermi sono da 12,4 pollici davanti al conducente, da 12,0 pollici nella consolle centrale. La grafica che ci appare davanti è nitida e chiara, e spesso varia a seconda della modalità di guida selezionata.

Sullo schermo centrale ci siamo divertiti a goderci la trasmissione delle immagini catturate dalla fotocamera frontale durante la guida in fuoristrada; molto utile per evitare spiacevoli incidenti.

La versione Raptor beneficia ovviamente di tutta l’attrezzatura del modello normale, incluso il sistema Pro Trailer Backup Assist.

Ford Ranger Raptor del 2024, parte anterioreFord Ranger Raptor del 2024, parte anteriore

Il prezzo del Ford Ranger Raptor del 2024

C’è un vecchio proverbio che dice: “Ingannami sul prezzo, non ingannarmi sulla merce”. » Questo è esattamente il pensiero che mi è venuto in mente dopo aver provato questo Ford Ranger Raptor.

Il suo prezzo, fissato a $ 77.945, è molto alto. Quando lo confrontiamo con quello della Chevrolet Colorado ZR2, che costa 60.730 dollari, facciamo il salto. La Toyota Tacoma Off-Road Premium viene venduta al dettaglio per circa $ 61.000.

Quindi abbiamo l’impressione di essere stati truffati sul prezzo. Può diventare accettabile agli occhi dell’acquirente se la merce consegnata è eccezionale. Ma lo è?

Questa è LA domanda che ogni acquirente dovrebbe porsi. Coloro che ritengono che il Ranger Raptor sia all’altezza del compito inghiottiranno il conto. Per gli altri la spesa verrà fatta altrove.

Punti forti
– Impressionanti capacità fuoristrada
– Modalità di guida notevolmente adattate
– Prestazioni all’altezza

Punti deboli
– Conto molto salato
– Maggiori consumi
– L’affidabilità rimane un punto interrogativo

Ford Ranger Raptor 2024, berlina, posterioreFord Ranger Raptor 2024, berlina, posteriore

Concorrenti del Ford Ranger Raptor del 2024

  • – Chevrolet Colorado ZR2 (e ZR2 Bison)
  • –GMC Canyon AT4X
  • – Toyota Tacoma fuoristrada Premium
  • –Jeep Gladiatore Rubicone

Il Ford Ranger Raptor del 2024, in pistaIl Ford Ranger Raptor del 2024, in pista Ford Ranger Raptor del 2024, parte posterioreFord Ranger Raptor del 2024, parte posteriore Ford Ranger Raptor del 2024, stemma RaptorFord Ranger Raptor del 2024, stemma Raptor

Contenuto originale da auto123.

-

NEXT Buon affare – L’oggetto connesso di Netatmo Teste termostatiche connesse per radiatori Valvola aggiuntiva “5 stelle” a 59,99 € (-22%)