Android Auto diventerà ancora più interessante con questo grande aggiornamento di Google

-

Google ha appena annunciato una bella revisione tecnica del sistema operativo Android Auto e Android Automotive. Si prevede che il numero di applicazioni compatibili e visualizzate sugli schermi delle auto aumenterà notevolmente. Abbastanza per rendere il sistema operativo Android Auto e Automotive molto più pratico per i conducenti.

Android Automotive Renault

In occasione del Google I/O 2024, il colosso di Mountain View sta evolvendo i sistemi operativi Android Auto e Android Automotive. Ricorda che il primo consiste nel connettere il tuo smartphone Android alla tua auto e visualizzare i contenuti sullo schermo di quest’ultima. Mentre il secondo è un sistema operativo a tutti gli effetti, che funziona senza smartphone. Questo è ciò che troviamo in Renault, in particolare con la Mégane E-Tech, la Scenic elettrica ma anche la nuova Renault 5 E-Tech.

Fino ad ora, gli sviluppatori che volevano rendere un’applicazione compatibile con Android Auto o disponibile sul Play Store del sistema operativo Android Automotive, dovevano eseguire diversi passaggi. Gli sviluppatori dovevano soprattutto sviluppare una versione speciale e farla convalidare da Google.

Più app con un processo più semplice

Da oggi in poi tutto questo sarà molto più semplice, grazie al nuovo programma chiamato “ App mobile predisposta per l’autoS”. L’idea è semplice: Google verificherà in modo proattivo che le applicazioni siano compatibili con il sistema operativo Android Auto e Android Automotive, senza che lo sviluppatore debba presentare una richiesta. Per fare ciò, l’applicazione deve semplicemente essere compatibile con gli schermi ampi.

Android Automotive alla Renault

Questo tipo di applicazione sarà disponibile solo quando l’auto sarà parcheggiata e verrà visualizzata sullo schermo centrale dell’auto. Per andare oltre e avviare l’applicazione durante la guida e/o sullo schermo al volante (o su qualsiasi altro schermo dell’auto), lo sviluppatore dovrà lavorare ancora un po’.

Ma attenzione, perché ogni produttore dovrebbe sempre mantenere il controllo delle applicazioni disponibili sulla propria auto, come avviene attualmente. Questo è un peccato, perché significa che alcune auto hanno meno app di altre, anche se compatibili.

Lavoro facile per gli sviluppatori

Per facilitare il lavoro degli sviluppatori, Google lancerà diversi emulatori, per emulare con precisione le diverse dimensioni e forme degli schermi presenti in un’auto. Sarà possibile testare le applicazioni anche sui tablet Pixel. Ci chiediamo perché tutto questo non fosse già possibile.

Google annuncia quindi, di conseguenza, l’arrivo di numerose applicazioni compatibili. È il caso, ad esempio, di Angry Birds su Automotive OS, ma anche dell’arrivo di Google Cast o addirittura di Uber su Android Auto. Pratico per VTC.


Vuoi trovare i migliori articoli di Frandroid su Google News? Puoi seguire Frandroid su Google News in un clic.

-

PREV condivisione dello schermo con audio ora disponibile su iOS
NEXT Come Bill Gates sta plasmando silenziosamente il futuro di Microsoft