ecco i piani di Orange per il futuro della connettività mobile

-

Orange si prepara alla rivoluzione 6G e vuole rivisitare l’approccio tradizionale alle reti mobili. Si preannuncia così la nuova era della connettività ultraveloce e delle tecnologie avanzate.

Fonte: 123rf

La tecnologia mobile sta per fare un balzo in avanti l’arrivo del 6G, previsto per il 2030. Promette velocità di connessione che superano di gran lunga quelle dell’attuale 5G. Questa generazione futura potrebbe raggiungere velocità fino a 500 volte più veloci, anzi rendere obsoleto l’uso della fibra per i collegamenti domestici. Una recente dimostrazione ha dimostrato l’enorme potenziale di questa tecnologia in Giappone con un prototipo in grado di raggiungere velocità di 100 gigabit al secondo.

Accanto a questi sviluppi tecnologici, Arancia spiega nel suo ultimo Libro bianco, “Evoluzione delle tecnologie di rete mobile entro il 2030 e oltre”, la necessità di farlo arrivederci il modo in cui il generazioni di reti sono tradizionalmente percepiti e commercializzati. Lo suggerisce l’operatore francese, che da tempo svolge un ruolo chiave nell’evoluzione delle comunicazioni mobili porre fine al paradigma “G”. che secondo lui non riflette più i progressi tra le generazioni della rete come avveniva prima.

Sullo stesso tema – 6G: gli scienziati hanno scoperto come aumentare la velocità degli smartphone in città, è in corso una rivoluzione

Orange vuole porre fine al paradigma “G”.

Al di là degli impressionanti miglioramenti in termini di velocità, il 6G è concepito come un motore del progresso importante in diversi settori della tecnologia. Le applicazioni previste spaziano da veicoli autonomiche necessitano di connettività costante e immediata, telemedicinadove diagnosi e interventi potrebbero essere effettuati in tempo reale, rivoluzionando allo stesso tempo il settore sanitario.

L’arancione gioca a ruolo attivo nella definizione degli standard 6G partecipando a discussioni e gruppi di lavoro con regolatori e altre aziende del settore. L’operatore contribuisce così a fissare gli standard E specifiche tecniche che ne determinerà lo sviluppo.

Queste specifiche includono frequenze di trasmissioneIL standard di sicurezzae il capacità di trasmissione per garantire che la tecnologia sia ben adattata alle future esigenze degli utenti e delle industrie. Questo approccio consente a Orange di preparare il terreno per a integrazione efficiente del 6Gtenendo conto dei requisiti di connettività avanzata e di aumento delle prestazioni necessari per nuove applicazioni quali le città intelligenti e la realtà aumentata.

-

PREV Ritmo le tue giornate con la nostra selezione di altoparlanti JLB attualmente in vendita su Amazon!
NEXT OVHcloud lancia i nuovi server Bare Metal High Grade dotati di processori Intel Xeon Gold