Dopo Netflix, la pubblicità potrebbe arrivare nei vostri videogiochi

Dopo Netflix, la pubblicità potrebbe arrivare nei vostri videogiochi
Dopo Netflix, la pubblicità potrebbe arrivare nei vostri videogiochi
-

Lo ha annunciato il CEO dello sviluppatore americano durante una conferenza sui risultati del quarto trimestre di EA. Vuole comunque essere rassicurante, l’azienda sta procedendo in maniera “molto ponderata” sull’argomento.

Secondo quanto riferito, Electronic Arts (EA) sta lavorando a un sistema pubblicitario “in-game”. Secondo il suo CEO, Andrew Wilson, “i team interni stanno studiando come ottenere implementazioni molto ponderate” nei suoi giochi AAA (giochi con i budget di sviluppo più alti).

È stato durante una conferenza, tenutasi il 7 maggio, sui risultati del quarto trimestre di EA che Andrew Wilson ha confessato, osserva The Verge. “Speriamo che la pubblicità diventi per noi un motore di crescita significativo”, ha aggiunto rispondendo alla domanda di un analista.

Anche se l’annuncio può rappresentare un po’ uno shock per la comunità, Andrew Wilson ha voluto essere rassicurante e ha qualificato i suoi commenti. Secondo lui, l’azienda procede in modo “molto ponderato” sull’argomento e pensa alle “moltissime ore trascorse” dai giocatori sulle loro licenze in modo da non interrompere l’esperienza dell’utente.

Non la prima volta

“Mentre iniziamo a costruire comunità e a sfruttare il potere della comunità oltre i confini dei nostri giochi, come consideriamo retoricamente la pubblicità come motore di crescita in questo tipo di esperienze?”, CEO di EA.

Questa non è la prima volta che si parla di pubblicità nei giochi EA. Nel 2020, il colosso americano ha integrato in uno dei suoi giochi a pagamento (60 euro) lo spot pubblicitario di una serie trasmessa su Amazon. Ma di fronte alla rabbia dei giocatori, l’editore ha fatto marcia indietro e si è scusato.

Meno di un anno dopo, Axios rivelò che PlayerWON – una piattaforma dietro un sistema che permetteva la trasmissione di pubblicità, come spot televisivi, durante i videogiochi, sia in TV che su un computer – aveva firmato con EA per integrare la pubblicità nei giochi. Si trattava quindi di alcuni giochi e la pubblicità sarebbe dovuta arrivare alla fine del 2022. Un arrivo che per il momento è ancora lento.

I più letti

-

PREV Gli 8 sex toy PIÙ CALDI del 2024
NEXT Con i suoi 128 GB, l’iPhone 15 in vendita è un successo su questo sito popolare tra gli internauti