Android: un consiglio semplicissimo per ordinare le tue app

Android: un consiglio semplicissimo per ordinare le tue app
Android: un consiglio semplicissimo per ordinare le tue app
-

Le applicazioni vengono scaricate con un solo clic. Ciò rende molto semplice testarne di nuovi, per poi dimenticarsene rapidamente, senza nemmeno disinstallarli. Il problema è che possono occupare molto spazio e saturare la memoria del tuo smartphone. Ecco una soluzione semplice ed efficace per ordinare le tue app su Android.

Fotoritocco, editing video, traduzione, applicazioni di intrattenimento… Oggi esistono tantissime applicazioni che possono essere facilmente installate sul tuo smartphone Android. Soprattutto perché molti di essi sono gratuiti e forniscono accesso a molte opzioni, quindi perché privartene? Ma dopo averli utilizzati una o due volte, spesso finiamo per stancarci o addirittura dimenticarcene. Purtroppo ciò non è privo di conseguenze…

Le applicazioni possono occupare molto spazio. Tenendoli sullo smartphone ne saturano la memoria, cosa che col tempo può diventare un problema. Chi non teme questo messaggio: “Spazio di archiviazione insufficiente“? Per fortuna esistono soluzioni su Android per eliminare velocemente quelli che non usi più.

Files di Google: l’applicazione che ti permette di ordinare

Ci sono applicazioni che occupano spazio inutilmente, ma ce n’è anche una particolarmente intelligente che permette di gestirle. Chiamato Files by Google, funziona come file manager e, in quanto applicazione ufficiale dell’azienda di Mountain View, a volte è addirittura preinstallato su alcuni modelli Android.

Come ordinare le tue applicazioni con Google Files?

Per usarlo e ordinarlo correttamente è molto semplice: apri Files by Google e premi “Applicazioni”. Una volta lì, tutto ciò che devi fare è utilizzare il filtro “Applicazioni inutilizzate” per trovare tutte le applicazioni installate sul tuo smartphone di cui dimenticavi l’esistenza. Buone notizie, finalmente potrai sbarazzartene, in due clic: tutto quello che devi fare è premere il pulsante del menu a destra della voce nell’elenco, quindi “Disinstalla”.

Un’altra opzione di Files by Google: puoi utilizzare il filtro per le app inutilizzate e le app di grandi dimensioni. Pertanto, questo filtro evidenzierà solo le applicazioni che non utilizzi e che occupano molto volume di archiviazione.

Un’altra soluzione realizzata da Google: archivia le tue applicazioni

Ci sono alcune applicazioni che non utilizziamo spesso, ma che non vogliamo eliminare completamente. Per far sì che occupino meno spazio possibile, ecco un’altra soluzione offerta da Google per gli smartphone Android: si tratta del self-archiving, ovvero l’archiviazione automatica delle applicazioni.

Vedi Smartphone Android

Come funziona ? Una volta convalidata questa funzione, si avvierà l’archiviazione automatica e libererà automaticamente fino al 60% dello spazio di archiviazione di un’applicazione senza eliminarla o addirittura cancellare i dati dell’utente ivi registrati. Non appena l’applicazione sarà archiviata, resterà sul tuo telefonino, accompagnata da una piccola nuvola di download sulla quale ti basterà premere per recuperarla (se è ancora disponibile su Google Play). In questo modo potrai riscaricarlo facilmente e utilizzarlo come prima, senza perdere nessuno dei tuoi dati.

Tieni presente, però, che questa funzione non è compatibile con tutte le applicazioni Android, essendo riservata solo alle applicazioni pubblicate in formato App Bundle.

Fonte : Google

-

PREV gli smartphone pieghevoli sarebbero meglio del Galaxy S24
NEXT Questa batteria ricaricabile presenta il miglior rapporto qualità/prezzo nel nostro confronto