La famiglia Ruffini (Moncler) investe nel marchio danese Pas Normal Studios

La famiglia Ruffini (Moncler) investe nel marchio danese Pas Normal Studios
La famiglia Ruffini (Moncler) investe nel marchio danese Pas Normal Studios
-

Dopo il brand milanese molto cool The Attico, Archive è interessato alla label danese Pas Normal Studios. Questa società di investimento italiana è gestita in particolare da Pietro Ruffini, figlio di Remo Ruffini, amministratore delegato e principale azionista del marchio di piumini Moncler. Controllato da Ou(r) Group, una delle due holding della famiglia Ruffini, Archive entra con una quota di minoranza in questo brand specializzato in abbigliamento tecnico per ciclisti.

L’Archivio Italiano entra nel capitale dei Dane – Pas Normal Studios

L’investitore, che non rivela l’importo dell’operazione, né l’entità della sua partecipazione, evoca “una partnership strategica”. Nel suo comunicato stampa precisa inoltre di aver effettuato questa operazione “per sostenere il marchio nel rafforzamento del suo posizionamento e della sua espansione internazionale”. Fondato nel 2014 a Copenaghen da Peter Lange e Karl-Oskar Olsen, Pas Normal Studios è un marchio sportivo che si distingue per il suo tocco contemporaneo che unisce know-how tecnico e design innovativo.

In pochi anni si è fatta notare per la sua concezione moderna del ciclismo, in particolare attraverso collaborazioni mirate come quella con il marchio sportivo francese Salomon l’anno scorso. È distribuito attraverso sette negozi di proprietà nel mondo (Copenaghen, Monaco di Baviera, Maiorca, San Francisco, Seul, Singapore e Taipei), un e-shop e una vasta rete di negozi multimarca specializzati nello sport e nel ciclismo.

“In nove anni siamo passati da una promettente startup ad un’azienda di successo che ha portato una nuova prospettiva al mondo del ciclismo concentrandosi sul design creativo, sulla ricerca di funzionalità senza compromessi e sulla creazione di una comunità internazionale”, commenta il CEO Peter Lange e l’amministratore delegato e direttore creativo Karl-Oskar Olsen.

“Pas Normal Studios è un esempio di come una forte visione imprenditoriale abbia saputo guidare l’evoluzione di un brand oltre i codici tradizionali del suo settore”, ritiene Pietro Ruffini, che investe dal 2018, con la società Archivio, in The Attico up al 49%, ma anche nella ristorazione, attraverso la partecipazione del 40% nel gruppo di ristoranti Langosteria Holding e del 47,5% nella pizzeria napoletana Concettina ai Tre Santi.

Tutti i diritti di riproduzione e rappresentazione riservati.
© 2024 FashionNetwork.com

-

PREV Windows 11: questa funzione per smartphone Android ti semplificherà la vita
NEXT Nvidia, svelate le configurazioni delle prossime GPU Blackwell GB20X