Saint-Denis-d’Orques. Le Petit Babillard racconta la Liberazione

Saint-Denis-d’Orques. Le Petit Babillard racconta la Liberazione
Descriptive text here
-

Dal 2006, i laboratori di storia di Charnie incontrano gli abitanti dei villaggi locali per raccogliere ricordi e foto.

Il numero 38 del Petit Babillard è dedicato ai sentieri della Liberazione in occasione della commemorazione dell’80° anniversario. Evoca anche “eroi straordinari”, i cui nomi risuonano ancora nella memoria collettiva: l’aviatore William Banks a Sainte-Suzanne, la “Giusta” Joséphine Maréchal a Chammes, il combattente della resistenza Jules Delamotte a Joué-en-Charnie… » informa Yves Raymond, nuovo direttore delle pubblicazioni di Petit Babillard.

Appaiono due nuove sezioni: testi ispirati al tema del fascicolo (“128” di René Char e “The Red Poster” di Louis Aragon) “ e il ritratto di una delle nostre depositarie, Annie, drogheria a Sainte-Suzanne “.

Yves Raymond lancia un bando per il n.39, che sarà dedicato alla gastronomia: “ Le ricette di cucina si tramandano di generazione in generazione, accompagnate da sapori e odori che a volte si perdono. Una trasmissione a lungo non scritta, poi inserita nei quaderni di scuola e talvolta stampata. Queste sono le ricette di famiglia che vi invitiamo a condividere. Questo numero 39 sarà l’occasione per celebrare il 20° anniversario di Petit Babillard. Se desideri condividere con noi la tua visione di questa epopea, accoglieremo le tue storie con grande piacere. “.

Il Petit babillard è in vendita nei negozi locali.

Contatto: [email protected]

-

PREV Apple svela nuove funzionalità di accessibilità per iPhone, iPad e Vision Pro
NEXT Codice PIN: il 10% dei possessori di smartphone utilizza il codice 1234