La Cina pubblica la mappa lunare più dettagliata di sempre

-

La Cina ha recentemente compiuto un passo importante nell’esplorazione spaziale svelando l’atlante della Luna più dettagliato mai realizzato. Questa mappa geologica ad alta risoluzione offre un importante aggiornamento alle informazioni sulla Luna, riempiendo un vuoto lasciato dalle missioni Apollo della NASA negli anni ’60 e ’70.

Il primo atlante geologico lunare ad alta definizione al mondo

Questo ambizioso progetto, che ha mobilitato circa 100 ricercatori in più di un decennio, presenta la superficie lunare con straordinaria precisione. Lo rivela 14 categorie di strutture, 17 tipi di rocce, 81 bacini d’impatto e non meno di 12.341 crateri. Questi dettagli impressionanti aprono nuove prospettive per la ricerca scientifica e la futura esplorazione della Luna.

L’obiettivo principale di questa mappatura esaustiva (scala 1: 2,5 milioni) era quello di facilitare la selezione dei siti di sbarco e delle posizioni delle risorse per le future missioni lunari della Cina. Tuttavia, i ricercatori sottolineano che questo atlante sarà una risorsa preziosa anche per altri Paesi interessati all’esplorazione lunare.

La sua creazione si è basata sui dati raccolti dalla missione Chang’e-1un veicolo spaziale senza equipaggio che ha scansionato la superficie lunare dall’orbita tra il 2007 e il 2009. Osservazioni più recenti effettuate dalla superficie lunare dai rover Chang’e-3 e Chang’e-4 nel 2013 e nel 2019 hanno rispettivamente confermato le osservazioni effettuate dall’orbita.

Inoltre, i ricercatori hanno incrociato i loro dati con quelli dell’ Sonda indiana Chandrayaan-1 così come Missioni GRAIL e Lunar Reconnaissance Orbiter della NASArafforzando così l’affidabilità e la precisione di questo atlante.

Carta geologica della Luna. Crediti: Accademia cinese delle scienze/documento tramite Xinhua
Mappa litologica della Luna. Crediti: Accademia cinese delle scienze/documento tramite Xinhua
Carta della Luna
Mappa tettonica della Luna. Crediti: Accademia cinese delle scienze/documento tramite Xinhua

La Cina in prima linea nell’esplorazione spaziale

Questa pubblicazione arriva in un momento in cui la Cina sta intensificando i suoi sforzi nel settore spaziale. Dopo aver fatto atterrare i rover sia sulla Luna che su Marte e aver completato la costruzione della stazione spaziale Tiangong nel 2022, il Paese si sta preparando per la costruzione di una stazione internazionale di ricerca lunare, il cui completamento è in corso. previsto entro il 2030.

Insieme a questi risultati, l’Amministrazione spaziale nazionale cinese ha lanciato numerosi altri progetti ambiziosi, tra cui una sonda per la materia oscura, un telescopio a raggi X per lo studio delle stelle di neutroni e dei buchi neri e un satellite per le comunicazioni quantistiche. Queste iniziative dimostrano il continuo impegno della Cina nell’esplorazione e nell’ampliamento dei confini della nostra comprensione dell’universo.

-

PREV Apple risolve un raro bug relativo alla ricomparsa delle foto cancellate
NEXT Caratterizzazione dell’impatto sulle attività di allevamento di antenne telefoniche, impianti elettrici e turbine eoliche