Viaggia per ore nell’antica Roma grazie a queste ricostruzioni 3D mozzafiato!

Viaggia per ore nell’antica Roma grazie a queste ricostruzioni 3D mozzafiato!
Viaggia per ore nell’antica Roma grazie a queste ricostruzioni 3D mozzafiato!
-

Nei corridoi dell’Università di Caen, un team di ricercatori e ingegneri lavora instancabilmente su una ricostruzione storica plausibile dell’antica Roma. Qui niente libri di testo universitari o spettacoli stile luna park, ma un ampio utilizzo di quanto le tecnologie attuali possono offrire. Cireve, il centro interdisciplinare per la realtà virtuale, pubblica regolarmente sulla piattaforma YouTube video con ricostruzioni 3D della Città Eterna al culmine del suo splendore in IVe secolo, sotto il regno di Costantino. Offrendo così a studenti, professionisti e al grande pubblico la possibilità di ammirare le meraviglie della Roma di quasi 2.000 anni fa.

Un modello del 20° secolo e un motore per videogiochi come base di lavoro

Creato nel 2006, Cireve è composto da sei soci, ciascuno con una specializzazione, dalle neuroscienze alla geografia passando per l’ingegneria 3D. Il programma è stato sviluppato concentrandosi su un modello di riferimento prodotto tra il 1908 e il 1942 dall’architettoarchitetto Il francese Paul Bigot. Quest’ultimo progettò poi una ricostruzione in scala 1/400 della capitale dell’Impero Romano. Un modello enorme, che copre un’area di 70 m2offrendo una veduta di Roma dell’inizio del IV secoloe secolo, durante il regno dell’imperatore Costantino.

Una solida base per gli ingegneri Cireve, di cui viene pubblicato uno dei primi video YoutubeYoutube il 22 luglio 2013. In 38 secondi, osserviamo le manipolazioni degli accademici per ricreare parte dell’antica città utilizzando il CryEngine 3, sviluppato dallo sviluppatore Crytek, la cui serie di giochi Crisi è l’impresa principale delle armi. E in dieci anni Cireve si è rivelata particolarmente prolifica, migliorando costantemente la resa 3D delle sue ricostruzioni.

Tour virtuale della sala da pranzo girevole fatta costruire da Nerone e degli altri progetti di questo imperatore “pazzo per l’ingegneria”. © Cireve

La realtà virtuale al servizio della Storia

Non solo i ricercatori della Norman University pubblicano gratuitamente i loro progressi online, ma si alternano anche alle conferenze per parlare del “Piano Roma”. Designando il progetto di ricostituzione del modello Bigot, il Piano di Roma consente anche agli accademici di organizzare ” notturnonotturno “. Vengono trasmessi anche gli eventi che si svolgono presso la Casa di Ricerca nelle Scienze Umane dell’Università di Caen InternetInternet e sostenere l’aspetto tecnico e storico di queste realizzazioni.

Il lavoro di Cireve è disponibile anche in realta virtualerealta virtuale puro, il programma ha potuto evolversi con le nuove tecnologie. Con una sala immersiva all’interno del campus universitario e diverse postazioni dedicate ai progetti in sviluppo, Cireve utilizza anche visori per realtà virtuale, fornendo una dimensione nomade. E permettendo ai volontari di passeggiare per le strade di una Roma antica in cui il tempo non ha ancora eroso i monumenti. Il Cireve pone l’accento sull’aspetto storico, ma oltre alle ricostruzioni virtuali di paesi e chiese distrutte, diverse persone lavorano su altre discipline scientifiche, come la biologia o le neuroscienze. In un mondo universitario a volte affetto da ritardo tecnologico, Cireve utilizza efficacemente la realtà virtuale al servizio della scienza… E dei viaggi nel tempo!

-

PREV Lenovo Legion Pro 5 16IRX9 (83DF0076FR), laptop da gioco da 16 pollici ben equipaggiato con schermo da 2,5K a 240 Hz e RTX 4070 – LaptopSpirit
NEXT Serie da 12, classifiche uniche, nuclei immutabili: ecco le prospettive per il ping provinciale