Kylian Mbappé, i Blues oscillano sui suoi privilegi!

Kylian Mbappé, i Blues oscillano sui suoi privilegi!
Kylian Mbappé, i Blues oscillano sui suoi privilegi!
-

Dopo aver attraversato il suo Euro, Kylian Mbappé ha visto il suo status danneggiato. Tanto con i tifosi quanto con i compagni, che hanno avuto una brutta esperienza con certe sequenze.

Kylian Mbappé lo ha capito facilmente dopo l’eliminazione dei Blues contro la Spagna martedì nella semifinale degli Europei. Ancora una volta mancato il suo match nonostante il suo passaggio decisivo sul primo gol di Randal Kolo Muani, l’attaccante parigino ha regalato un Euro indegno del suo rango con un solo gol – segnato su rigore – e un assist decisivo in cinque partite. E la ferita al naso non può spiegare tutto.

« La competizione è un fallimento. Volevo essere campione d’Europa e non lo siamo. È il calcio. Dobbiamo andare avanti. È stato un anno lungo, andrò in vacanza a riposarmi, mi farà tanto bene”ha confidato, aggiungendo: “Sei bravo o non sei bravo.” Non sono stato bravo e torniamo a casa, semplice. Ho bisogno di riposare. »

Bersaglio di dure critiche nelle ultime settimane, Kylian Mbappé è stato preso di mira anche dai suoi compagni di squadra. La colpa è di alcuni privilegi di cui avrebbe beneficiato da Didier Deschamps. Credere
Il gruppo, alcuni membri influenti dello spogliatoio francese sarebbero rimasti sorpresi dal fatto che l’ex parigino potesse saltare una sessione fisica a Clairefontaine senza aver recuperato gli esercizi il giorno successivo. E quando hanno chiesto che il capitano francese desse l’esempio, il tecnico li ha rimandati ai loro 22.

Impunità totale agli occhi di Deschamps

Altra sorpresa per i giocatori francesi: i cambiamenti apportati dallo staff nello spogliatoio per favorire la coesione evitando la formazione di gruppi. Perché se la maggior parte dei giocatori ha visto cambiare posto nello spogliatoio, non è stato così per Kylian Mbappé e chi gli sta vicino. Abbastanza per far battere il cuore ad alcuni compagni di squadra di Bondynois.

Alcuni Blues hanno anche avuto difficoltà con l’impunità che ha accompagnato Kylian Mbappé durante questo Europeo. Sia in allenamento, dove la sua mancanza di intensità a volte è stata evidente, sia in partita, dove Didier Deschamps non ha mai pensato di eliminarlo nonostante le prestazioni disastrose. Perché quando è uscito nell’intervallo dei supplementari contro il Portogallo, è stato su sua richiesta e nonostante gli evidenti segni di stanchezza.

Dovremmo vedere un nesso di causa ed effetto, ma Kylian Mbappé era solo in campo, al fischio finale contro la Spagna. Ad eccezione di Jonathan Clauss, nessun giocatore gli è andato incontro per secondi molto lunghi…

-

PREV Un bagnino di Sherbrooke selezionato per i Giochi di Parigi
NEXT Euro 2024: Genio, semidio… Lamine Yamal mette l’Europa ai suoi piedi