XV di Francia: chi sono Oscar Jegou e Hugo Auradou, i due giocatori accusati di violenza sessuale in Argentina?

XV di Francia: chi sono Oscar Jegou e Hugo Auradou, i due giocatori accusati di violenza sessuale in Argentina?
XV di Francia: chi sono Oscar Jegou e Hugo Auradou, i due giocatori accusati di violenza sessuale in Argentina?
-

Per loro, questo tour in Argentina doveva essere una festa. Questa cosa è finita. Hugo Auradou (20 anni) e Oscar Jegou (21 anni) sono oggetto di una denuncia per violenza sessuale da parte di una giovane donna, fatti accaduti nel loro albergo di Mendoza, subito dopo la loro prima selezione con il XV di Francia contro la Pumas (28-13), nella notte da sabato a domenica.

Queste due grandi speranze del rugby francese sono state arrestate a Buenos Aires e saranno trasferite a Mendoza, non lontano dal confine cileno, dove inizieranno il fermo di polizia. “Se i fatti fossero dimostrati, sarebbero estremamente gravi”, ha lamentato il presidente della Federazione Florian Grill.

Jegou, dopo la cocaina…

Non è la prima volta che compare il nome di Oscar Jegou per una vicenda extra-sportiva, per fatti di tutt’altra natura. All’inizio della stagione, la terza fila di La Rochelle era infatti risultata positiva alla cocaina subito dopo la seconda partita della sua carriera nella Top 14. Si tratta del consumo di un prodotto considerato dopante, che aveva dichiarato di aver assunto a scopo ricreativo. durante una festa, gli è valso un mese di sospensione. “Questa storia mi ha messo un grande freno”, ha ammesso a giugno, a margine delle semifinali della Top 14.

Jegou, invece, ha fatto il suo ritorno allo Stade Rochelais, giocando 16 partite in questa stagione e cercando un posto da titolare per la fase finale della Top 14. Nativo di La Rochelle, cresciuto nel rugby sull’isola di Oléron, si è fatto un nome la scorsa estate, vincendo brillantemente il Mondiale Under 20 in Sud Africa.

Ha già incontrato Hugo Auradou, titolare come lui, durante la competizione. I due sono infatti della stessa generazione, 2003, ma la seconda fila è più esperta ad alto livello. E fino ad allora aveva fatto meno scalpore fuori dal campo.

Auradou, figlio di una grande nazionale

Figlio dell’ex seconda linea della Nazionale David Auradou (ex Stade Français, 41 presenze), Hugo si è affermato al Mont-de-Marsan, prima di unirsi al centro di formazione Pau nel 2020. Promosso rapidamente capitano degli Espoirs, ha iniziato professionalmente a compimento dei 18 anni con la Sezione. Dopo due stagioni di apprendimento, si è rivelato davvero durante l’ultimo esercizio, insieme alla leggenda degli All Blacks Sam Whitelock.

Al punto da convincere Fabien Galthié a portarlo in Argentina. “Dedica speciale a papà. Penso che fosse felice a casa guardando suo figlio”, ha confidato l’allenatore subito dopo la prima presenza di Auradou, quando l’atmosfera era ancora piena di risate.

Passarono solo poche ore prima che la sua carriera prendesse una svolta completamente diversa, quella fatidica notte in cui il suo compagno di squadra Melvyn Jaminet pubblicò un video in cui faceva commenti razzisti sul suo account Instagram. Il rugby francese non ha finito di lamentarsi.

-

PREV RUGBY. TOP 14. 59 giocatori utilizzati, 37 marcatori diversi, lo Stade Toulousain ha avuto la sua stagione di maggior successo?
NEXT Il ruolo di questo ex Verde nel mercato ASSE!