Kirby Dach è bloccato in una situazione finanziaria stressante

-

Kirby Dach è bloccato in una situazione complessa e delicata.

Sebbene Nick Suzuki, Cole Caufield e Juraj Slafkovsky abbiano tutti firmato lucrosi contratti a lungo termine, Dach deve ancora dimostrare di meritare tale riconoscimento. Il contesto attuale, sia finanziario che sportivo, lo pone in una posizione precaria.

Quando si tratta di contratti con i Montreal Canadiens, le discussioni recenti si concentrano principalmente su Arber Xhekaj e Justin Barron, gli ultimi due limited free agent dell’organizzazione.

Inoltre, Kaiden Guhle, lo “stallone della linea blu”, potrebbe presto firmare un contratto a lungo termine, seguendo l’esempio di Slafkovsky che ha firmato per 8 anni e 7,6 milioni di dollari all’anno.

Sfortunatamente Kirby Dach, anche se fa parte del nucleo offensivo della squadra, si ritrova in una situazione diversa… e molto meno a suo agio.

Dach, a differenza di Suzuki, Caufield e Slafkovsky, ha firmato un contratto bridge quadriennale del valore di 3,362 milioni di dollari a stagione nel 2022.

Questo contratto, firmato da Kent Hughes, è stata una decisione ragionevole data la sua carriera e le circostanze del suo arrivo a Montreal.

Dopotutto, i media di Chicago affermavano che Dach era una vera porcellana e che avrebbe avuto altri problemi fisici a Montreal, lui che semplicemente non riesce a mantenersi in salute dal suo arrivo nella NHL.

Se Dach pensa di poter intascare i soldi dei suoi amici a lungo termine, non dovrà solo dimostrare di essere una stella in questo campionato, ma, soprattutto, dovrà rimanere in salute.

Le sfide che Dach deve affrontare sono molteplici. Innanzitutto, la sua storia di infortuni ha limitato il suo tempo di gioco e, quindi, la sua possibilità di dimostrare tutto il suo valore.

I suoi frequenti infortuni hanno senza dubbio messo in dubbio la sua capacità di rimanere in salute per un’intera stagione.

Questa fragilità percepita influenza la riluttanza della squadra a investire molto in un contratto a lungo termine per lui. E Kent Hughes ha ragione ad essere titubante. Perché la porcellana può rompersi in qualsiasi momento.

Inoltre, Dach deve ancora dimostrare di poter ritrovare la fiducia e fornire prestazioni costanti sul ghiaccio. Niente è meno certo. Stando in disparte, perdi la fiducia, perdi i riflessi e puoi impantanarti.

La prossima stagione sarà decisiva per lui. Una buona prestazione potrebbe permettergli di negoziare un contratto simile a quelli dei suoi compagni di squadra, anche se inferiore a 7,6 milioni di dollari all’anno, ma ciò richiede il superamento degli attuali ostacoli in termini di salute e una progressione costante.

Per Dach, la stagione 2024-2025 sarà sinonimo di…”Farlo o romperlo”… Nel luglio 2025 avrà diritto a firmare un nuovo accordo e, se non ci riuscirà, diventerà un agente libero con vincoli nel 2026, ad un anno dalla completa autonomia.

Questa situazione dà a Dach una certa influenza, poiché un giocatore di talento vicino alla piena libertà d’azione può esercitare pressioni per ottenere ciò che vuole, sia in termini di contratto che di destinazione.

Ma d’altra parte, se la sua salute “sconvolgesse” di nuovo, non varrebbe più nulla. Assolutamente niente di più. La dirigenza dei Canadien dovrà poi valutare se il passato di infortuni di Dach costituisca un rischio troppo grande.

La decisione di offrirgli un contratto a lungo termine dipenderà dalla sua capacità di mantenersi in salute e, soprattutto, di dimostrare che può tornare ad essere il giocatore che era nei pochi lampi che ci ha mostrato.

L’agente di Dach gli starà probabilmente dicendo in questo momento che il potenziale contratto a lungo termine che potrebbe ottenere ha tutti i fattori dalla sua parte: l’aumento del tetto salariale, il suo talento e la sua identità “a doppio senso”.

Se Dach rimarrà in salute potrà pretendere uno stipendio alto, nelle acque dei suoi attuali compagni di squadra. Il canadese dovrebbe quindi acquistare più anni di piena autonomia rispetto a Suzuki, Caufield e Slafkovsky, il che potrebbe mettere Dach in una posizione forte.

Ma al momento Kirby Dach si trova in una posizione delicata, trascurato finanziariamente e sportivamente rispetto ai suoi compagni di squadra.

Non deve solo dimostrare di poter restare in salute, ma anche di meritare un contratto a lungo termine con i Canadien.

La stagione 2024-2025 sarà stressante sotto ogni aspetto. L’incertezza resta, e la pressione è grande affinché questo giovane talento dimostri il suo valore in una realtà esigente come quella dei Montreal Canadiens.

Colpito o mancato…

-

PREV Mercato – OM: Fatta un’offerta da 25 milioni per questo controverso trasferimento?
NEXT Trasferimento: il PSG affronta un prodigio della Ligue 1