Tour de France: Dylan Groenewegen domina lo sprint di giornata a Digione, Pogacar evita la trappola dei confini

Tour de France: Dylan Groenewegen domina lo sprint di giornata a Digione, Pogacar evita la trappola dei confini
Tour de France: Dylan Groenewegen domina lo sprint di giornata a Digione, Pogacar evita la trappola dei confini
-

l’essenziale
Dopo una tappa nervosa tra Mâcon e Dijon, l’olandese è riuscito ad alzare le braccia al termine di un altro sprint di massa molto serrato.

Sigla la sua prima vittoria in questa 111esima edizione del Tour de France. Poco visto dall’inizio della gara, Dylan Groenewegen ha finalmente vinto dopo un altro imponente sprint. Ha battuto Jasper Philipsen con un margine.

La passeggiata tra i vigneti della Borgogna avrebbe dovuto essere tranquilla e piuttosto tranquilla per tutti i corridori. Ma senza contare i tentativi di frontiera di dividere il gruppo in più parti che hanno animato buona parte della tappa. Una volta fallite le prove, le squadre sprint sono entrate in ordine di marcia. Nessuna fuga si è formata durante i 163 chilometri della giornata.

Dopo Biniam Girmay il 1 luglio e Mark Cavendish ieri, è il turno di Dylan Groenewegen, corridore del team Jayco, ad alzare le braccia dopo un altro imponente sprint.

Da parte sua, Tadej Pogacar si è spaventato attraverso i vigneti della Borgogna. La maglia gialla si ritrovò a 80 chilometri dal traguardo, solo tra gli altri favoriti, senza compagni di squadra. Il team Visma Lease a bike ha tentato un colpo di stato creando un confine su un terreno favorevole a questo tipo di tattica. Il gruppo si è poi diviso in due. I corridori dell’UEA Team Emirates hanno fatto parte della seconda parte, cosa che ha mandato nel panico la maglia gialla, sola al centro del primo gruppo.

Dopo alcuni chilometri tesi, il gruppo finalmente si è riorganizzato. Lo sloveno mantiene comunque la testa della classifica generale in vista della cronometro di domani, che potrebbe rimescolare tutte le carte.

-

PREV Kylian Mbappé, i Blues oscillano sui suoi privilegi!
NEXT Griezmann, denunciato uno scandalo in Spagna!