La grande uscita di Paul Pogba sul suo futuro

La grande uscita di Paul Pogba sul suo futuro
La grande uscita di Paul Pogba sul suo futuro
-

A causa del risultato positivo al test antidoping durante la partita contro l’Udinese del 23 agosto, Paul Pogba è stato finalmente squalificato dalle competizioni per 4 anni. Una svolta enorme nella carriera del trentenne, del quale si era già accennato al ritiro dallo sport professionistico a causa di questo test positivo del testosterone. Dal suo ritorno in bianconero nell’estate del 2022, avrà giocato solo 12 partitelle (113 minuti di gioco complessivi – 1 assist), ma il nazionale francese resta ancora sotto contratto con la Juventus.

Il resto dopo questo annuncio

Di passaggio in Germania per tifare i Blues, Paul Pogba, per la prima volta, ha parlato della sua lunga sospensione al microfono della stampa italiana. “Sono molto felice di sentire l’amore della gente, oggi sono venuto a vedere la partita della Francia, ho visto i tifosi, ho sentito un grande amore, mi ha fatto molto piacere perché sono stato lontano dal campo per un po’, sentire la gente cantare il mio nome è un piacere.”sbottò per primo Sport del cielo.

Leggere
Amichevole: il Brest sfiderà la Juve

Paul Pogba ha presentato ricorso

E Paul Pogba intende continuare la sua carriera professionale. “Se non avete visto una mia intervista in cui dico che mi ritiro è perché non lo faccio, perché mi sento ancora un calciatore. Voglio lottare contro questa ingiustizia. Pogba non è finito, Pogba è qui e finché non mi vedrai dire che ho finito, non preoccuparti. Ho una voglia incredibile di tornare, mi sento come un bambino che vuole fare il professionista. Mi sto allenando, sto facendo tutto il possibile per tornare in campo”.ha confermato “La Pioche”.

Il resto dopo questo annuncio

In attesa della decisione del Tribunale Arbitrale dello Sport dopo aver fatto ricorso contro la lunga squalifica, Paul Pogba assicura inoltre che resterà un giocatore della Juventus fino al 2026. “Ho un contratto, ma non ho avuto l’opportunità di parlare con il direttore e l’allenatore. C’è silenzio lì. Penso che stiano aspettando l’esito del ricorso, ma bisogna chiedere a loro”. Paul Pogba non ha detto l’ultima parola sul suo futuro…

Pub. IL 02/07/2024 09:16
Aggiornamento 02/07/2024 09:36

-

PREV Presentazione ai parlamentari di Salé della strategia della FRMF per lo sviluppo del calcio nazionale
NEXT Il Manchester United ha fatto pressione sul Real Madrid per Leny Yoro