Euro 2024: L’Ungheria vince dopo la suspense contro la Scozia

-

Domenica sera avrà inizio ufficiale l’ultima giornata della fase a gironi di Euro 2024 in Germania. Mentre Svizzera e Germania si sono affrontate a Francoforte, le altre due nazioni del Gruppo A si sono affrontate sul campo della MHP Arena di Stoccarda per una grossa posta. La Scozia, infatti, che ha raccolto un punto contro la Svizzera (1-1) dopo aver perso pesantemente contro la Germania (5-1), potrebbe comunque finire seconda nel girone in caso di sconfitta degli svizzeri contro i tedeschi nello stesso momento. . L’Ungheria ha perso le prime due partite (1-3, 2-0) e doveva assolutamente vincere questa partita per sperare di assicurarsi uno dei migliori terzi posti nella fase a gironi. Per questa partita, Steve Clarke, privato di Tierney (infortunato) e Porteous (squalificato), ha schierato un 5-4-1 scozzese con Gunn in porta, Ralston, Hendry, Hanley, McKenna e Robertson in difesa, un centrocampista McTominay-Gilmour -McGregor-McGinn e, infine, Adams, solo in prima linea nell’attacco.

Di fronte, Marco Rossi titolare dell’Ungheria nel 3-4-2-1 con Peter Gulacsi in porta, Fiola-Orban-Dárdai retroguardia, Styles, a spese di Nagy, davanti alla difesa al fianco di Schäfer mentre Bolla e Kerkez hanno interpretato i ruoli. di pistoni. Davanti, infine, Sallai e Szoboszlai hanno sostenuto Varga sul fronte dell’attacco. Il primo periodo non rimarrà scolpito negli annali della competizione. In effetti, le due squadre hanno probabilmente vissuto uno dei tempi peggiori dall’inizio di questa edizione 2024. All’intervallo, il punteggio era vuoto e il contenuto era molto debole tecnicamente e molto povero di occasioni chiare. Gli scozzesi non hanno tentato un solo gol nel primo atto, mentre gli ungheresi hanno creato situazioni interessanti. Su punizione proprio davanti all’area scozzese, Dominik Szoboszlai ha inviato una palla perfetta alla testa di Willi Orban sul secondo palo. Il difensore ungherese sbaglia il suo tiro di casco che finisce oltre la porta (41esimo).

Grande preoccupazione per Varga, Csoboth libera l’Ungheria!

Mentre la riunione stentava a stabilirsi, un’azione ha terrorizzato l’intero staff. Al 68′, su una lunga punizione calciata da Dominik Szoboszlai, il portiere scozzese Angus Gunn è uscito per colpire la palla con un pugno ma ha colpito tutti nel mucchio. Anthony Ralston e Barnabás Varga erano sul campo da molto tempo. Ma la preoccupazione era soprattutto per il giocatore ungherese. Barnabás Varga è apparso totalmente stordito ed è stato messo in una posizione laterale sicura dai suoi compagni di squadra. È stato poi curato dagli operatori sanitari ed è stato addirittura nascosto da un grande telo dispiegato dal personale medico attorno a lui. La produzione ha successivamente filmato gli stand. Una scena che ha ricordato il tragico episodio di Christian Eriksen nel 2021. La partita è poi ripresa. Gli ungheresi spingono e moltiplicano le offensive passando sulle fasce ma la difesa scozzese è a posto e non si lascia sfuggire nulla. È stato dall’80° minuto che il ritmo ha cominciato finalmente ad intensificarsi a Stoccarda, entrambe le squadre sembravano finalmente rendersi conto che dovevano segnare e vincere questa partita per sperare di qualificarsi. In generale, gli ungheresi sono tornati con intenzioni molto migliori rispetto all’inizio della partita. I giocatori di Marco Rossi si sono sistemati tranquillamente nel campo scozzese nel secondo atto con la speranza di trovare il difetto.

Verso la fine della partita, da centrocampo, András Schäfer ha sfondato l’intero blocco scozzese senza essere attaccato. Il centrocampista ungherese tenta poi un tiro vicino al palo ma Angus Gunn si sdraia per respingere la palla in angolo (90esimo). Kevin Csoboth trova Martin Ádám spalle alla porta davanti all’area. Il numero 9 ha dato palla a Dominik Szoboszlai sulla destra della porta. Il giocatore del Liverpool, eccentrico sulla destra, lancia una palla di cannone ma Angus Gunn respinge (90esimo + 1). Lanciato anche lui sulla destra della porta, Kevin Csoboth si è presentato contro Angus Gunn e ha crossato bene il suo tiro da destra. Il portiere del Tartan Army ha toccato leggermente il cuoio della sua mano e ha lasciato che la palla finisse sul suo palo destro (90esimo + 2). Con dieci minuti di recupero, l’Ungheria ha continuato a spingere nonostante alcuni attacchi scozzesi con Lewis Morgan (90°+6) e Grant Haley (90°+8). E alla fine della suspense, Kevin Csoboth ha regalato la vittoria. Su un controlampo, Roland Sallai, lanciato sulla destra, risponde con un ottimo cross. Kevin Csoboth è poi arrivato a tutta velocità e ha chiuso l’azione con un tiro di piatto del destro (90esimo + 9, 0-1). Con 3 punti e un 3° posto nel girone A, l’Ungheria può ancora crederci.

footmercato

-

PREV PSG: Per questo trasferimento lo stoppino viene venduto a 130 milioni di euro
NEXT Griezmann, denunciato uno scandalo in Spagna!