La visita di Ronaldinho a Vernier si trasforma in un fiasco

La visita di Ronaldinho a Vernier si trasforma in un fiasco
La visita di Ronaldinho a Vernier si trasforma in un fiasco
-

L’evento è avvenuto questa domenica. Di fronte a centinaia di tifosi, Ronaldinho si è presentato nel quartiere Etang di Vernier per l’inaugurazione di un ristorante a suo nome. Ma la visita si trasformò presto in un fiasco. Appena arrivato, la stella del calcio brasiliano ha dovuto interrompere la sua visita per mancanza di sicurezza. Narrativa.

Tutto si è riunito per una grande festa. Per la sua inaugurazione, il ristorante “R10 Burger” ha annunciato domenica l’arrivo di Ronaldinho. Diverse centinaia di fan sono venuti per provare a vedere il loro idolo. Alcuni sono arrivati ​​già alle 8 del mattino.

Tra musica e grigliate, l’atmosfera era fantastica. Il direttore del ristorante Darwin Mukyen spiega la scelta di “Ronnie” come musa ispiratrice: “È un giocatore di football che unisce invece di dividere, semina gioia ovunque vada”. L’imprenditore afferma che viene fatto tutto il possibile affinché i ginevrini trascorrano momenti piacevoli. Perse. L’organizzazione viene (troppo?) rapidamente sopraffatta dalla folla. È difficile creare un corridoio per accogliere la star, ma la minaccia di cancellazione incombe.

Dov’è Ronaldinho?

Alle 17,30, dopo ore di attesa e di discussioni con la polizia, che ha rafforzato le sue forze, Ronaldinho è arrivato sul posto. La sicurezza è appesa a un filo. “Abbiamo attraversato la folla, è stato pazzesco, sembrava la Coppa del Mondo”, dice Jérôme De Sa, rappresentante di Ronaldinho.

Il brasiliano fa felice qualche persona al ristorante con autografi e foto, ma la maggior parte dei tifosi, confinati fuori, non lo vede. Dopo un’apparizione furtiva su un balcone, l’evento viene interrotto. Ronaldinho esce discretamente dal seminterrato dell’edificio. Per il suo rappresentante non era possibile altra soluzione.

Da parte dei tifosi c’è incomprensione e delusione. “E in più, quando il responsabile osa dirci alla fine che se ne va per colpa della gente, è una cosa grave quando l’organizzazione è fatta male”, dice disgustato uno di loro.

Ronaldinho sarebbe dovuto tornare al ristorante lunedì. Ma vista la disavventura, è difficile immaginare che il maestro della virgola faccia una deviazione a Vernier.

-

NEXT Interlagos, l’opportunità di combattere le carte in Hypercar?